MetropolNews

12:3522012021

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Attualità Attualità Alberto Lanteri dona un'opera all'Arma dei Carabinieri

Alberto Lanteri dona un'opera all'Arma dei Carabinieri

Salvo dAcquisto 1853x3000

Il 5 giugno 2015, in occasione dei festeggiamenti per l’anniversario dell’arma dei carabinieri, l’artista torinese Alberto Lanteri, ha presentato ufficialmente presso la Caserma Cernaia per ricordare, con la donazione di una sua opera dedicata al valoroso “Salvo d’Acquisto”, il sacrificio e la dedizione dell’Arma dei Carabinieri nel corso della storia. Il Maestro Lanteri ha brillantemente sublimato la figura del vicebrigadiere in una tela di grandi dimensioni, in cui la figura di Salvo d’Acquisto si erge,
con eroica fierezza, sull’immagine del tricolore, indossando elegantemente la divisa con onore e spirito di sacrificio encomiabile. Durante i festeggiamenti, in presenza del Comandante della Caserma Cernaia Col. Franco Frasca, il Generale di Brigata Gino Micale e delle autorità cittadine, il Sindaco Piero Fassino e il Presidente della Regione Sergio Chiamparino.
L’opera di Alberto Lanteri è stata accolta per essere esposta in permanenza presso la caserma Cernaia, di Torino, donata all’Arma dei Carabinieri, in ricordo dei sacrifici che, da Salvo d’Acquisto alle vittime di Nassiria, onorano le pagine della storia italiana. 
Interpretazione dell’artista
l’opera rappresenta la trasfigurazione di Salvo D’Acquisto, avvolto dalla Bandiera Italiana, quell’insegna, quel drappo che amava tanto, che esce dal cielo e ne diventa parte di un “Uomo”, un “Carabiniere” che si è immolato per salvare delle vite umane.
Le piume rappresentano l’anima dell’angelo (in questo caso Salvo D’Acquisto) e le sfere sono simbolo di perfezione.
 
Titolo: Salvo D’Acquisto
Tecnica: olio su tela
Misura: cm 150x250
Anno: 2014
 
Breve info
 
Alberto Lanteri ha ricevuto i complimenti dalla Regina Elisabetta per essere riuscito nel suo ritratto, a creare una immagine realistica, ma assolutamente allegra e inossidabile.
Due soli artisti italiani sono riusciti a ritrarre la Regina ed entrare nella collezione della “Royal Collection” e sono Pietro Annigoni ed il suo allievo Alberto Lanteri. Il ritratto, adesso, orna le pareti di Buckingham Palace ed è entrato ufficialmente a fare parte della collezione della Regina Elisabetta. 
Si tratta di un enorme vanto per l’arte italiana che vede in Lanteri (classe 1955) uno dei più estrosi e talentuosi pennelli contemporanei. Un dono riuscito a pochi nella storia e che ha precedenti in Italia solo nel maestro Pietro Annigoni tra gli insegnanti, tra l’altro, di Alberto Lanteri durante i suoi studi fiorentini.  Tante  sono le richieste di personaggi famosi che vogliono posare per lui; Tra gli ultimi capolavori,  il ritratto di Elton John, di David Bowie, e quello di Marta Marzotto, che il maestro ha realizzato con una bravura straordinaria riprendendo anche alcuni oggetti che caratterizzano da sempre il carattere e il gusto della Marzotto rendendola ancora di più riconoscibile e immortale. 
così ancora una volta la cultura restituisce alla comunità benefici ben più significativi di quelli strettamente monetari, quali, per esempio l’innovazione, il senso di appartenenza, la creatività, la memoria, la composizione delle tensioni sociali, in poche parole contribuisce all’accrescimento della qualità della vita. In ogni museo italiano ci dovrebbe essere una opera del Maestro Lanteri, per insegnare ai giovani che l’arte figurativa non è retorica se la si propone con intelligenza e buon gusto, requisiti che nessuna accademia italiana ha più.
Ultima nota che onora il maestro Torinese, è l’amore verso il prossimo che lo vede impegnatissimo nella solidarietà e la beneficenza, un grande Artista e grande uomo affetto da  sindrome filantropica.
 
                                                                      Filippo Mangione 
 
Atelier
ALBERTO LANTERI
Corso Giacomo Matteotti 57 - 10121 Torino 
Office tel. 011.591008 fax 011.591090 
 
Ultima modifica 22 Giugno 2015
Valuta questo articolo
(0 Voti)