MetropolNews

11:2617072019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Attualità Attualità Craft Valley Tour 2019

Craft Valley Tour 2019

GRUPPO SCAI 3CRAFT VALLEY TOUR 2019

FORMAZIONE E LAVORO S'INCONTRANO AL GRUPPO SCAI, DOVE SI CREANO CULTURA, IMPRESA E RETE ATTRAVERSO

LA RICERCA, LO SVILUPPO E L'INNOVAZIONE

Il noto gruppo industriale nato a Torino nel 1973 e leader nella realizzazione di software per la meccanizzazione dei processi ha aperto le porte ai professionisti del mondo della scuola in occasione della quarta tappa delle sei visite organizzate dal Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione Industriale di Torino per raccontare realtà torinesi di successo.

Torino, 7 maggio 2019 – System Integration, innovazione digitale, consulenza, progetti e soluzioni ICT, manutenzione applicativa e comunicazione web, ma soprattutto formazione e team che integrano competenze diverse, sono i punti di forza che hanno premesso al Gruppo SCAI di acquisire nel tempo una connotazione nazionale e internazionale e rispondere in tutti i settori a esigenze di mercati differenti: dal finance al retail, dalla pubblica amministrazione all'intelligent automation, dal Digital Signage allo Smart Space Management, e ancora automotive e aerospace, banking e helthcare, insurance e telecommunications, manifacturing e energy.GRUPPO SCAI 5

Di questo si è parlato oggi al Gruppo SCAI di Torino, in occasione della quarta tappa del Craft Valley Tour 2019, il ciclo di visite in aziende che rappresentano il made in Italy torinese noto nel mondo, realizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione Industriale di Torino in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e la Camera di commercio di Torino, per presentare a prèsidi e docenti delle scuole superiori, a giornalisti e opinion maker la realtà del tessuto manifatturiero della provincia di Torino con i racconti diretti dei protagonisti, attraverso sei percorsi interattivi in altrettante aziende alla scoperta di storie imprenditoriali di successo.

A ricevere gli ospiti nella sede di corso Tazzoli 223 a Torino è stato Massimiliano Cipolletta, Amministratore Delegato e Direttore Generale dell'Azienda, che ha guidato la rappresentativa del mondo scolastico all'interno delle dinamiche aziendali, partendo dalla presentazione della metodologia "Agile: processi di cambiamento delle persone e delle tecnologie" presso uffici di SCAI FINANCE e dell'"Experience Wall" presso gli uffici SCAI DOOH.IT, passando poi alla presentazione del "Progetto PeerToPeer" a cura di SCAI CONSULTING Ventura.

"Evoluzione è la parola che abbiamo scelto per rappresentare il Gruppo SCAI - dichiara Claudia Pizzato, Corporate HR Manager gruppo SCAI - Siamo molto orgogliosi di aver aperto le porte ai professionisti del mondo della scuola per raccontare il nostro modo di fare cultura, di fare impresa e creare rete attraverso la ricerca, lo sviluppo e l'innovazione. Iniziative come questa sono un importante trait d'union tra il momento della formazione e quello applicativo, tra le competenze che si acquisiscono tra i banchi e quelle che sono richieste nel mondo del lavoro. L'evoluzione tecnologica, soprattutto del mondo digitale, va pensata anche come un'attitudine che permette alle persone di portare avanti progetti di successo.

Da qualche anno, ad esempio, siamo attivi come Gruppo nei programmi di Alternanza Scuola-Lavoro per fornire ai giovani studenti la possibilità di avere a che fare direttamente con l'azienda: un percorso stimolante per valorizzare la capacità formativa dei nostri team e per trasmettere ai ragazzi le opportunità e il futuro del lavoro nell'ICT.

La sfida è duplice: da un lato fronteggiamo contesti di mercato, in continuo cambiamento, che richiedono competenze da rinnovare e soluzioni da progettare o adattare alla velocità con cui si muove la tecnologia; dall'altro lato vi è invece una sfida per i giovani talenti a cui sono sempre più richiesti, oltre alle skill tecniche, anche dinamismo e disposizione ad imparare."

Qualche dato sull'Azienda

L'azienda, nata a Torino nel 1973, ha un fatturato di circa 90 milioni di euro e conta oggi 10 sedi nelle principali città italiane (Milano, Genova, Padova, Bologna, Forlì, Roma, Napoli, Bari, Cosenza, oltre alla sede storica di Torino) e 1300 addetti più fornitori e consulenti esterni. Circa 300 i dipendenti a Torino.

Ultima modifica 08 Maggio 2019
Valuta questo articolo
(1 Vota)