MetropolNews

08:4919072019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Attualità Attualità EBT:Exclusive Brands Torino, la rete che riunisce 19 imprese torinesi.

EBT:Exclusive Brands Torino, la rete che riunisce 19 imprese torinesi.

downloadbxzEBT:Exclusive Brands Torino, la rete che riunisce 19 imprese torinesi.

Exclusive Brands Torino: Building, Kristina Ti e Quercetti entrano nel club dell'eccellenza torinese. La rete che riunisce 19 imprese vale 218 milioni di euro.

In crescita l'occupazione e l'export verso 60 Paesi del mondo

Dall'architettura alla moda passando per i giochi intelligenti: la rete di Unione Industriale accoglie tre nuove imprese che danno lustro all'immagine della città.

UniCredit Gold Partner dell'iniziativa

Torino, 11 giugno 2019. Tre nuovi membri entrano a far parte di EBT Exclusive Brands Torino, la rete di imprese, promossa dall'Unione Industriale di Torino per lo sviluppo e la promozione sui mercati esteri di una selezione di brands e di prodotti d'eccellenza del nostro territorio. Il network arriva così a contare 19 aziende espressione dell'eccellenza torinese. Entrano infatti a far parte di EBT tre aziende di punta nel territorio torinese: il Gruppo Building, realtà specializzata in progetti e costruzioni, il brand Kristina Ti della stilista Cristina Tardito e Quercetti, storica azienda di giochi intelligenti.

Esprime soddisfazione Paolo Pininfarina, presidente del network: "La rete di imprese EBT compie 8 anni e conferma la sua vitalità con l'ingresso di 3 nuove aziende e 5 partners di grande prestigio" afferma Pininfarina, che rivendica: "Oggi possiamo dire con orgoglio che la rete rappresenta un esempio consolidato di eccellenza nella promozione di prodotti e servizi del nostro Territorio sui mercati internazionali".

La soddisfazione è la stessa per tutte le imprese della rete, che registra numeri in crescita per l'occupazione, il fatturato e il volume delle esportazioni in tutto il mondo.

Le tre nuove aziende di EBT

Nato a Torino nel 1983 per progettare, costruire, immaginare, inventare la città e l'abitare, l'industria e gli spazi del commercio, i luoghi civili, privati e per il tempo libero, il Gruppo Building è rinomato per The Number 6, "la casa più bella del mondo", trasformazione in condominio contemporaneo di una gemma del barocco a due passi da Piazza San Carlo. Oltre a The Number 6, Building offre alla città altri esempi di straordinario recuperi come Lagrange12, restauro di un edificio del '600 tra via Lagrange e via Giolitti, come Quadrato, il nuovo progetto di recupero del convento di Sant'Agostino, una struttura ecclesiastica risalente al XVI secolo nell'epicentro storico della Torino romana e l'intervento per le OGR - Officine Grandi Riparazioni, il nuovo polo contemporaneo di innovazione e cultura contemporanea a Torino, dove il gruppo gestisce lo spazio del gusto Snodo. A fine maggio, il gruppo ha inaugurato l'ampliamento di Settimo Cielo, che in attesa di una ulteriore espansione, è oggi il retail park più grande d'Italia. Sul lato residenziale, Building sta lavorando nel centro torinese a Domus Lascaris, trasformazione di un antico palazzo modernista tra via Lacaris e via Alfieri, a un isolato da Piazza Solferino.

Dopo l'esordio con l'intimo e i costumi da bagno, Kristina Ti è oggi un brand che propone una collezione total look. A dare forma e sostanza a un marchio che dà nuova linfa alla moda italiana è Cristina Tardito, che dopo aver iniziato a sperimentare nell'azienda di famiglia, la Tamigi, ha creato uno stile originale e unico, come spiega la stessa creatrice secondo cui "non c'è stile, non c'è fascino senza conoscenza, senza mix di culture e un pizzico di humour".

Fondata nel 1950 e da allora sempre rimasta a Torino, la Quercetti è l'azienda simbolo del giocare intelligente all'italiana. Costruzioni, aerei, missili giocattolo, giochi magnetici. I giochi dell'azienda, in mano oggi alla seconda generazione della famiglia Quercetti, hanno accompagnato l'infanzia di milioni di bambini in tutto il mondo. Il gioco più iconico, i famosissimi chiodini colorati, hanno attraversato i decenni, superando anche l'attrattiva della concorrenza digitale. Un miliardo e mezzo di chiodini prodotti ogni anno raggiungono 60 Paesi in tutto il globo. Nel 2017 entrano negli annali del design. L'ADI - Associazione Disegno Industriale, ha inserito Pixel Art, versione per adulti del gioco dei chiodini, nella prestigiosa pubblicazione ADI Index, candidandolo al Compasso d'Oro.

Le novità di EBT 2019 exclusivebrandstorino

Nel 2019 la rete di EBT debutta con una serie di novità: la prima è EBT Tour, con YEG Ventana Group – silver partner di EBT così come Grandi Schermi, azienda specializzata nella realizzazione tecnica di eventi di ogni portata – che ha messo a punto tre pacchetti turistici creati secondo altrettante categorie tematiche: Enogastronomia, Design & Technology e Lifestyle &Entertainment. I brand di EBT diventano così potenti leve per promuovere l'hospitality in città e fuori città, tre pacchetti accomunati dall'elevata qualità dell'offerta culturale, turistica ed esperienziale.

A dare un nuovo impulso alla rete di Exclusive Brands Torino è poi il ruolo di UniCredit come Gold Partner: "UniCredit prosegue il proprio sostegno alla rete di EBT – ha dichiarato il regional manager Nord Ovest Fabrizio Simonini – a conferma del nostro interesse sia per l'attività di EBT a supporto dello sviluppo delle aziende aderenti, sia più in generale per lo sviluppo delle eccellenze del nostro territorio nel mondo. Come Gold Partner collaboreremo con la rete proprio per creare sinergie sul territorio italiano e all'estero. Per noi è importante sostenere e valorizzare i punti di forza del Made in Italy, perché riteniamo che il valore aggiunto che una banca può dare al Paese oggi passi anche dalla capacità di fare crescere le aziende nei territori in cui opera".

Nel 2019 EBT prosegue anche la sua attività di promozione a livello internazionale per veicolare il valore delle aziende che la costituiscono: a settembre, infatti, il network volerà a Parigi per Maison & Objet, la fiera di riferimento a livello mondiale per il lifestyle. Lo spazio espositivo di EBT in Francia si strutturerà secondo sei aree tematiche: Food, Gioielleria | Estetica |Fashion , Design e Architettura, Tessile Sartoriale, Tecnologia e Strutture ricettive. Un percorso ideale tra le eccellenze piemontesi arricchito dal momento degustazione e dal wall multimediale che renderà l'esperienza ancora più completa e coinvolgente.

Le sei categorie tematiche in esposizione a Parigi saranno anticipate dal nuovo sito di Exclusive Brands Torino www.exclusivebrandstorino.com , fulcro di una strategia digitale volta a promuovere online la riconoscibilità del marchio EBT e dei singoli brand della rete di aziende che ne fanno parte.

La crescita di EBT in numeri

Un marchio in grande crescita, come dimostrano i dati relativi alle 19 aziende coinvolte: il network vede infatti in aumento il numero di dipendenti complessivi, che passano da 652 a 783; in aumento anche il fatturato, che rispetto al 2018 cresce del 37% da 159,5 a 218,1 milioni di euro. Per il network torinese, inoltre, in crescita anche il volume di affari nei 60 Paesi del mondo in cui sono presente le aziende, con un valore dell'export che sale del 16%, da 81,7 a 94,9 milioni di euro, a testimonianza della vocazione internazionale dell'imprenditoria torinese.

I Charity partner di EBT

L'eccellenza di EBT, così come l'innata vocazione alla promozione del tessuto sociale ed economico di Torino e del Piemonte, si rispecchia infine nei due charity partner del network: Casa Oz, che dal 2005 si occupa di accogliere i bambini e le famiglie che incontrano la malattia fornendo supporto, assistenza e aiutando così le famiglie in difficoltà a trovare serenità; e Fondazione Ricerca Molinette Onlus, ente non profit che dal 2001 fa da "ponte" tra scienza e medicina sostenendo la ricerca definita "traslazionale", cioè quel particolare settore che ha per obiettivo il trasferimento dei risultati della ricerca di laboratorio all'ambito clinico, attraverso lo sviluppo di nuovi farmaci, nuove terapie e nuove misure di intervento nei pazienti.

Ultima modifica 12 Giugno 2019
Valuta questo articolo
(1 Vota)