MetropolNews

23:5824052020

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Attualità Attualità Il Gruppo Gabrielli lancia il "pacco buono"

Il Gruppo Gabrielli lancia il "pacco buono"

maxresdefault-2Gabrielli lancia il "pacco buono"

La risposta al nuovo modo di fare la spesa, ai tempi del Coronavirus

ASCOLI PICENO – Il Gruppo Gabrielli lancia il "Pacco Buono", in collaborazione con la società sportiva AS Roma e "Wetaxi", una start-up italiana che collabora con i principali Radio Taxi: si tratta di un'iniziativa che per il momento coinvolge tre punti vendita "Tigre" della Capitale, in attesa di essere eventualmente sviluppata in tutte le regioni in cui è presente un supermercato del Gruppo.

"L'epidemia di Covid-19 – sottolinea Barbara Gabrielli, vicepresidente del Gruppo Gabrielli – ha portato il cliente dei nostri punti vendita a cambiare le proprie abitudini e il modo di fare la spesa. La nostra sensibilità ai bisogni della clientela ha portato alla formulazione di una soluzione immediata e pratica, appunto "il pacco buono". Il vicepresidente del Gruppo Gabr

Il "Pacco Buono" è un pacco spesa con prodotti di prima necessità a prezzo fisso, declinato in tre tipologie differenti, che saranno vendute online sul sito ilpaccobuono.it

Il formato "InDISPENSAbili Medium" contiene 24 prodotti a marchio "Consilia", "Fatti Buoni", "La Molisana" e Kimbo", brand legati alla AS Roma. I prodotti sono 41 nella versione "InDISPENSAbili Large", nei pacchi "InDISPENSAbili Cura Casa e Persona" i clienti troveranno 22 prodotti specifici.

Quando il pacco viene ordinato online su ilpaccobuono.it, uno dei tre punti vendita della Capitale riceve l'ordine e lo consegna a domicilio, grazie a "Wetaxi Delivery". Grazie alla collaborazione con AS Roma, invece, sarà prevista la consegna gratuita per tutti i tifosi giallorossi.

"Si tratta – conclude Barbara Gabrielli – di un ulteriore servizio alla clientela, che potrà ordinare velocemente e risolvere così i suoi problemi di spostamento legati all'attuale emergenza. Non si tratta, però, di una soluzione d'acquisto provvisoria, riteniamo possa rappresentare un primo passo per un futuro consolidamento delle metodologie di vendita online dei nostri prodotti".

Ultima modifica 15 Maggio 2020
Valuta questo articolo
(2 Voti)