MetropolNews

20:5919022019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Cinema
16 Mar 2013
by Redazione - 
Pubblicato in Recensioni

art-of-flight 1Air al cardiopalma in backcountry, discese vertiginose dalle vette più remote e paesaggi mozzafiato, lo snowboard come non si era mai visto: è The Art of Flight, il film prodotto da Red Bull Media House che il 25, 26, 27 marzo, approda per la prima volta in Italia in versione 3D nelle sale del circuito The Space Cinema, all’interno del palinsesto The Space Extra.

Lo snowboarder Travis Rice, insieme a un cast con i migliori snowboarder del nostro tempo,  tra cui il due volte Rider of the Year John Jackson, Mark Landvik, la medaglia olimpica Scotty Lago, Nicolas Muller, DCP, Jake Blauvelt, Pat Moore, Jeremy Jones e altri ancora, ha compiuto una ricerca lunga due anni per raggiungere e sfidare con il suo snowboard montagne inesplorate: dalla Patagonia cilena all’Alaska,

26 Feb 2013
by Redazione - 
Pubblicato in Recensioni

emanueleL’attore Emanuele Cesare, debutterà sabato 2 marzo a Northampton in Massachusetts all’Academy of Music, il teatro della città statunitense che ospita anche il prestigioso Smith College, dove è in programma “The Armida Project”.

Emanuele Cesare è stato scelto, unico italiano, per affiancare, nel ruolo di Benito, il soprano russo Julia Lima impegnata nel ruolo di Armida, il mezzo-soprano newyorkese Rachel Arky, il tenore russo Dmitry Gishpling-Chernov, il baritono albanese Kreshnik Zhabjaku.

Il Progetto Armida, creato, diretto e prodotto da Igor Konyukhov dà vita sul palcoscenico ad alcune arie delle più celebri opere barocche di Haendel, Vivaldi, Monteverdi, Riccardo Broschi, fratello del celebre Farinelli, ispirate

11 Feb 2013
by Redazione - 
Pubblicato in Cinema

killer-262171«A 19 anni lavoravo in un videostore di Manhattan Beach a Los Angeles e la sera mi facevo 40 km in autobus pur di andare a scuola di recitazione […] Nel mio curriculum mi sono inventato ruoli in King Lear di Godard (tanto a Hollywood nessuno lo conosceva) e Zombie di Romero perché assomigliavo a uno dei motociclisti».

Quentin Tarantino, regista del momento con il popolarissimo Django, si racconta a MAX, da giovedì 7 febbraio in edicola, su iPad e online su max.gazzetta.it.

Mio papà e il mio patrigno: «Al mio patrigno devo il gusto per l’oziare davanti alla tv. Farsi di birra alle 11 del mattino mentre guardi Hitchcock non ha prezzo. Così mi sono innamorato del cinema! Il mio vero padre si chiama Anthony Tarantino, era attore, regista, pilota, schermidore, ballerino, cintura nera di karate, musicista... Capito perché mia madre ha divorziato da lui?!

11 Feb 2013
by Redazione - 
Pubblicato in Cinema

sordiDodici giorni di eventi per celebrare un uomo e un artista che Roma non ha mai smesso di amare

Alberto Sordi vuol dire Roma. Ma vuol dire anche l’immagine di Roma e dell’Italia che questo straordinario artista ha raccontato in tutto il mondo. E la sua Roma non poteva dimenticare che 10 anni fa  - il 25 febbraio 2003 – Sordi, per tutti Albertone, è scomparso lasciando un vuoto enorme nel cinema, nello spettacolo e anche nell’uomo della strada.

 Alberto Sordi è una figura fondamentale della nostra cultura popolare del XX secolo: un’icona dell’italianità, ma soprattutto della romanità, che ha saputo declinare in modo superbo, portando in scena pregi, vizi, virtù

28 Jan 2013
by Redazione - 
Pubblicato in Recensioni

220px-Dante Luca"O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani!"  (Inferno IX, 61-63)

A febbraio 2013 iniziano le riprese del nuovo attesissimo thriller del regista Louis Nero, una co-produzione internazionale con capofila la società indipendente torinese L’Altrofilm. Un viaggio sulle orme del sommo poeta il cui canto, ispirando ed elevando le menti, ha attraversato i secoli fino ai giorni nostri. Il Premio Oscar F. Murray Abraham, che interpreta il ruolo di protagonista, una sorta di Alter Ego di Dante, sarà sul set torinese il 4 e il 5 febbraio 2013.

Ne “Il mistero di Dante” vedremo gli scorci più suggestivi di Torino. Città esoterica per eccellenza, è il luogo ideale per mettere in scena i tre mondi danteschi. Il film riprende il percorso della Divina Commedia, in cui l’ascesa al Paradiso è necessariamente preceduta da una peregrinazione negli Inferi, eccezionalmente rappresentati dalla Torino sotterranea. La

Pagina 5 di 7