FISH&CHIPS FILM FESTIVAL a Torino

Post by: 10 Gennaio 2016
header fb-02Fish&Chips Film Festival - primo festival internazionale del cinema erotico e del sessuale in Italia - si svolgerà dal 14 al 17 gennaio 2016 a Torino con proiezioni, esposizioni e dibattiti, all’insegna della libertà espressiva, sessuale e di pensiero con leggerezza e, al tempo stesso, con profondità.
 
Promosso da Altera e realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, Fish&Chips nasce da un’idea di un gruppo di giovani dai diversi background, uniti dal desiderio di
creare un momento per fruire e confrontarsi sui temi della sessualità in maniera creativa, laica, dissacrante e intelligente. Per quattro giorni F&C porterà sul grande schermo un programma eterogeneo per andare oltre i preconcetti che gravano sul mondo della cultura erotica, celebrandone le icone e portandone allo scoperto dinamiche, valori ed estetica.

211150285-3acb5717-31cd-48b9-8607-94ebe8150d40

 
“Siamo immersi in una società sovrastimolata da immagini e messaggi allusivi, ma che non tratta l'argomento nella sua accezione più profonda e intima, rimanendo spesso legata a stereotipi e tabù.” dichiara Chiara Pellegrini, direttrice artistica del festival, e continua: ”Vogliamo scoprire insieme al pubblico cosa si produce di nuovo in questo ambito, spesso rilegato negli ambienti underground, e mostrare opere che siano spunto per una sana e critica riflessione sul tema.”
 
A partire dall’APERTURA di questa prima edizione (giovedì 14 gennaio, ore 20.30 al Cinema Massimo 2), Fish&Chips svela le proprie intenzioni con l'anteprima nazionale in versione 3D di Love di Gaspar Noé, presentato all’ultimo Festival di Cannes. Il regista argentino, che fece già parlare di sé nel 2002 con Irréversible, questa volta racconta con cruda ma sofisticata onestà, l'ossessione sessuale fra due corpi che si amano, giocando con i confini convenzionali del film d'autore e immagini esplicite. 
 
Con gli OMAGGI, Fish&Chips mostrerà 3 figure femminili - in equilibrio tra novità e riscoperta - che hanno cambiato l’immaginario e la fruizione del cinema erotico, divenendo ognuna icona della propria epoca.
Doveroso l’omaggio a Laura Antonelli, interprete per registi come Visconti, Risi e Scola, che venne consacrata a icona sexy mondiale con Malizia (1973, Italia, 98’) di Salvatore Samperi. Proprio con questo titolo, venerdì 15 gennaio ore 22.30 al Cinema Massimo 3, si ricorderà la splendida attrice italiana, recentemente scomparsa, con una serata dal gusto vintage.
Sabato 16 gennaio, ore 22.30 al Cinema Massimo 3, la proiezione di Afrodite Superstar (2006, Stati Uniti, 69’), celebrerà Candida Royalle, autrice del film insieme a Venus Hottentot. La Royalle, produttrice, regista e attrice statunitense, fu fra le prime a proporre una cinematografia con una rappresentazione positiva del sesso all'interno della cultura americana e mondiale.
Infine Erika Lust che, con il suo progetto XConfessions, raccoglie le più proibite fantasie degli utenti dell’omonimo sito, per trasformarle in cortometraggi. Domenica 17 gennaio ore 20.30 al Cinema Massimo 3, una selezione dei migliori corti saranno per la prima volta in Italia sul grande schermo e il pubblico potrà consegnare in busta chiusa il proprio soggetto erotico, ricevendo in cambio un mese di accesso gratuito alla piattaforma.
 
Anche i CONCORSI regaleranno film imperdibili per il pubblico con ben 9 anteprime nazionali e 1 anteprima mondiale tra gli 11 lungometraggi selezionati per l’omonima categoria, tra 25 iscritti, che si contenderanno il Primo premio di 1.000 € (Offerto da ESP Care srl) assegnato da 3 giurati: Alice Buttafava (produttrice), Giuseppe Procino (direttore del Étranger Film Festival) e Roberto Schinardi (giornalista e scrittore).
Per la sezione dedicata ai lavori entro i 30’, Fish&Chips ha scelto 30 cortometraggi tra 197 titoli e la giuria composta da Francesca Puopolo (autrice e attrice teatale), Donato Sansone (animatore) ed Elisa Sevino (fondatrice di Lovever) aggiudicherà il Primo premio di 500 € (Offerto da Lovever). 
Le opere in concorso provengono da tutto il mondo (Australia, Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Messico, Norvegia, Polonia, Spagna, Ungheria, UK, USA) e spaziano dal documentario all’animazione alla fiction, raccontando il sesso in modo esplicito o con lieve ironia, ma sempre con una visione peculiare che arricchisce il variegato universo che include amore, erotismo e pornografia. 
I vincitori saranno proclamati durante la serata di chiusura di domenica 17 gennaio alle 20.30 al Cinema Massimo 3, e riceveranno oltre ai premi in denaro, una stampa esclusiva firmata dall’artista Massimo Sirelli.
 

fish-chips-locandina

Il programma di Fish&Chips alternerà film e incontri in cui l’erotismo si confronta con forme d’arte e aspetti fondamentali della vita di ognuno, come quello su sessualità e disabilità con Maximiliano Ulivieri, fondatore e presidente dell’Associazione “LoveGiver – Comitato Promotore per l’Assistenza Sessuale” o l’incontro a cura del SISM sulle Malattie Sessualmente Trasmesse e la mostra dell’artista torinese Irene Pittatore con i risultati del suo progetto Eros Absconditus, dedicato ai sogni e agli immaginari erotici contemporanei.
Il cinema erotico al centro, quindi, di un evento che sarà occasione di riflessione e godimento perché “Raccontare attraverso le immagini garantisce quell'immediatezza ed esaustività difficili da rendere attraverso altre forme artistiche” spiega il coordinatore del festival Luca Valenza, aggiungendo: “Inoltre, nel sesso e nell'erotismo la parte visiva è preponderante. Non c'è quindi mezzo migliore del cinema per incarnare fantasie e, visto che da sempre il sesso muove molte delle nostre decisioni, Fish&Chips Film Festival ha deciso di partire da qui”.  
 
Fish&Chips è un festival low budget, che si alimenta della passione di chi ci lavora e di coloro che credono in questa idea: i partner Altera e Museo Nazionale del Cinema, gli sponsor privati ESP care, Lovever, Moi.To e Bazaaar, i media partner Agenda del Cinema Torino e Radio Banda Larga, e tutte le persone che lo hanno sostenuto tramite la campagna di crowdfunding.
 
 
Info
FISH&CHIPS FILM FESTIVAL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA EROTICO | 1a edizione
14-17 Gennaio 2016, Torino
Proiezioni e appuntamenti in programma si tengono al Cinema Massimo Sala 3 (eccetto dove diversamente specificato).
Tutti i film stranieri sono sottotitolati in italiano. Ingresso vietato ai minori di 18 anni.
MODALITA’ D’INGRESSO 
- Cinema Massimo Sala 3: Intero € 6,00; Ridotto Aiace, militari e studenti universitari € 5,00; Ridotto Over 60 € 4,00 (spett. serali)/ € 3,00 (spett. pomeridiani)
- Cinema Massimo Sala 2: Intero € 7,50; Ridotto Aiace, militari e studenti universitari € 5,00; Ridotto Over 60 € 4,00
- Abbonamento: € 30,00  (non include la serata inaugurale di giovedì 14/01 ore 20.30, per la quale è previsto un biglietto simbolico di 1€ per gli abbonati)
Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.
 
Contatti 
LICK IT on Facebook
www.fishandchipsfilmfestival.com
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Direttore Artistico Chiara Pellegrini +39 3491355013 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Coordinatore Generale Luca Valenza +39 3319216685 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Ufficio Stampa Letizia Caspani +39 3276815401 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
in collaborazione con Serena Anastasi +39 3493447480 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
*  apertura  *
 
giovedì 14 gennaio ore 20.30 
Cinema Massimo Sala 2, Torino
(Ingresso € 7,50; Ridotto € 5,00 - € 4,00)
 
 
LOVE di Gaspar Noé in anteprima nazionale 
 
 
Giovedì 14 gennaio alle 20.30 al Cinema Massimo Sala 2 (Via Verdi 18, Torino) Fish&Chips Film Festival inaugurerà la sua prima edizione con l’anteprima italiana in versione 3D del discusso Love, ultimo film del regista, sceneggiatore e produttore argentino Gaspar Noé, presentato allo scorso Festival di Cannes. 
 
Love (2015 / Francia / 134’) è un film dall'intensa seduttività visiva nel quale il regista, attraverso un linguaggio esplicitamente erotico, gioca con i confini convenzionali del film d'autore e pone al centro della narrazione la passione nelle sue molteplici declinazioni, scaturita dall'intensa e controversa relazione fra Electra e Murphy. Murphy è un giovane aspirante filmmaker, una mattina si sveglia e si rende conto di vivere in una specie di incubo. Atttraverso vari flashback viene ricostruita la sua tormentata relazione con Electra, una giovane pittrice francese che non vede da oltre due anni.
 
Gaspar Noé viene consacrato al grande pubblico nel 2002 grazie a Irréversible e la sua celebre scena che vede protagonista Monica Bellucci, dopo essersi aggiudicato per due volte il premio della Settimana Internazionale della Critica a Cannes, nel 1991 con il mediometraggio Carne e nel 1998 con il suo primo lungo, Solo contro tutti. Nel 2009 con Enter the Void, film controverso esteticamente potente, è di nuovo al Festival di Cannes e nel 2015 torna a far parlare di sé alla croisette con Love.
 
*  omaggi  *
 
VENERDI’ 15 GENNAIO Ore 22.30
LAURA ANTONELLI
MALIZIA di SALVATORE SAMPERI (1973 / Italia / 98’)
Basta un solo film per trasformare Laura Antonelli in una star: Malizia, un successo al botteghino che le varrà il Nastro d'argento come migliore attrice protagonista, ma la Antonelli, che mosse i primi passi nella pubblicità, fu interprete anche per Luchino Visconti, Dino Risi, Ettore Scola, Claude Chabrol, Luigi Comencini e molti altri, segnando più di una stagione della cinematografia italiana. Icona della bellezza e dell'erotismo anni Settanta, personaggio seducente e tragico, scomparso un anno fa e che, con i suoi ruoli sexy, ha infiammato l'immaginario erotico di generazioni.
 
SABATO 16 GENNAIO Ore 22.30
CANDIDA ROYALLE 
AFRODITE SUPERSTAR di CANDIDA ROYALLE e VENUS HOTTENTOT (2006 / Stati Uniti / 69’)
Leggendaria protagonista della Golden Age of Porn, Candida Royalle (1950-2015) ha rivoluzionato il cinema a luci rosse: per prima ha diretto, prodotto e interpretato pellicole che, evitando l'impianto maschiocentrico abituale, fossero apprezzabili anche da un pubblico femminile. 
Come Afrodite Superstar (2006), spassosa storia d'amore (e sesso) ambientata nel mondo della musica hip hop.
La produttrice, regista e attrice statunitense fondò nel 1984 la casa di produzione Femme Productions, differenziandosi ben presto rispetto alla tradizionale pornografia prodotta ad uso e consumo prettamente maschile e riscosse un grande successo, con i suoi film dal tocco artistico, senza gli aspetti "volgari" del porno comune o mainstream. Candida Royalle fu anche membro dell'Associazione Americana degli Educatori, Consulenti e Terapisti Sessuali e fondatrice dell'associazione Femministe per la Libertà d'Espressione.
 
DOMENICA 17 GENNAIO Ore 20.30 
ERIKA LUST 
XCONFESSIONS di ERIKA LUST (2014 / Spagna / 58’) 
XConfessions è il progetto multimediale della regista svedese Erika Lust: per la prima volta in Italia verranno proiettati i corti che lo compongono, in cui vengono messe in scena, le confessioni erotiche raccolte attraverso il sito omonimo. Erika Lust è stata fra le prime in Europa a coniugare immagini patinate con contenuti espliciti, realizzando film destinati a un pubblico di uomini e donne declinati in chiave sex-positive. 
Al termine della proiezione, gli spettatori che ci consegneranno le proprie fantasie in busta chiusa, riceveranno in omaggio un mese di accesso gratuito al sito xconfessions.com per vedere tutti i film della regista.
 
*  concorso lunghi  *
 
GIOVEDI’ 14 GENNAIO
-Ore 16.30 – Anteprima italiana
HANKY CODE dei PERIWINKLE CINEMA (2015 / Stati Uniti / 90’) 
Il codice Hanky era il mezzo usato nel mondo gay degli anni Settanta per capirsi al volo: una bandana penzolante dalla tasca posteriore dei pantaloni che, a seconda di posizione e colore, comunicava le proprie inclinazioni. Venticinque cortometraggi realizzati dal collettivo queer Periwinkle Cinema che ci raccontano la storia di quello che è stato a lungo un vero e proprio arcobaleno del desiderio.
 
VENERDI’ 15 GENNAIO
-Ore 16.30 – Anteprima italiana
QUEEN BEE EMPIRE di SAMUEL SHANAHOY (2013 / Canada / 51’)
Nell'Impero dell'Ape Regina può succedere di tutto: che una camera da letto dalle tinte pastello e poster DIY si trasformi nel set di un'orgia tra amici e sconosciuti, che una scatola a forma di cuore contenga vibratori, dildo e strap-on di ogni foggia e colore invece dei soliti cioccolatini, che generi, inclinazioni e perversioni si confondano e sovrappongano in un'esplosione di piacere.
 
-Ore 18.30
EVA BRAUN di SIMONE SCAFIDI (2014 / Italia / 82’) 
In una casa spoglia va in scena il personale Decamerone di Pier, uomo ricco e influente, che ricostruisce le sue personali 120 giornate di Sodoma. Quinto lungometraggio dell'outsider Simone Scafidi, che tratteggia un'allegoria lisergica e teatrale con evidenti richiami allo scandalo delle olgettine, in cui il sesso è strumento del potere e ossessione che trova compimento proprio attraverso il potere.
 

PP-Laura-Antonelli-201716


-Ore 20.30 – Anteprima italiana
PETER DE ROME di ETHAN REID (2014 / Regno Unito / 97’)
Negli anni Sessanta, quando il porno gay era una questione per pochi coraggiosi, il britannico Peter de Rome imbraccia la Super8, dirigendo più di trenta pellicole che faranno di lui un precursore e uno dei primi autori del cinema a luci rosse omosessuale. A quarant'anni dai pionieristici esordi è lo stesso regista, recentemente scomparso, a raccontare, con garbo e humour, la sua leggendaria carriera.
 
SABATO 16 GENNAIO 
-Ore 11.00 – Anteprima italiana
YES WE FUCK di RAUL DE LA MORENA e ANTONIO CENTENO (2015 / Spagna / 60’)
Sei storie in cui persone diversamente abili affrontano il tema della sessualità mostrando come siano riuscite a superare i problemi e le difficoltà legate alla loro condizione, lasciandosi alle spalle pregiudizi e discriminazioni ancora esistenti. Dietro questo progetto, realizzato in Spagna grazie al crowdfunding, il filmmaker Raul de la Morena e l'attivista per i diritti dei disabili Antonio Centeno.
 
-Ore 16.00 – Anteprima italiana
FOLSOM FOREVER di MIKE SKIFF (2014 / Stati Uniti / 72’)
Ogni anno più di quattrocentomila persone provenienti da ogni dove partecipano alla Folsom Street Fair di San Francisco, una parata unica nel suo genere che, dal 1984, riunisce la comunità fetish per gridare al mondo i propri diritti e per raccogliere fondi per la lotta all'AIDS e alla gentrification. Materiali d'archivio, testimonianze di organizzatori e partecipanti e tanta pelle.
 
-Ore 17.30 – Anteprima italiana 
LOVE HARD di GALA VANTING, AVEN FREY (2014 / Australia / 47’)
Cinque storie, cinque modi di vivere il BDSM, in cui la fisicità si intreccia con i sentimenti più profondi, in cui emozioni mai così personali vengono allo scoperto in un percorso che, partendo dal legame inscindibile tra desiderio, piacere e dolore, si conclude nell'affermazione di sé e della propria libertà. Esordio nel documentario per la casa di produzione australiana Sensate Films.
 
-Ore 20.30 – Anteprima italiana
SCHNICK SCHNACK SCHNUCK di MAIKE BROCHHAUS (2015 / Germania / 84’)
Felix vorrebbe andare ad Amsterdam per un festival, ma la fidanzata Emmi deve rimanere a casa. A cambiare le carte in tavola Kai, il migliore amico di Felix, e Magda, che conosce Emmi fin dall'infanzia ed è più che mai decisa ad un'eccitante sorpresa... Finalmente una commedia sexy da prendere alla lettera, nel senso che qui si ride e c'è pure tanto sesso!
 
DOMENICA 17 GENNAIO
-Ore 11.00 – Anteprima mondiale
THE PLEASURE OF ROPE di BOB BENTLEY (2015 / Regno Unito / 90’)
Il Kinbaku è un'antica arte giapponese affine al bondage che, dopo essere sopravvissuta per secoli nell'oscurità, recentemente ha guadagnato visibilità nel mondo del BDSM anche in Occidente, tanto da divenire oggetto di festival internazionali. Un viaggio lungo quattro anni, tra Giappone e Regno Unito, per scoprire una pratica sempre più apprezzata dagli amanti di corde e nodi.
 
-Ore 16.30 – Anteprima italiana 
AKA FUCK di PRETTY VACANT BOYS (2015 / Germania / 73’)
Dopo sei cortometraggi il progetto Pretty Vacant Boys debutta nel lungometraggio mostrandoci le evoluzioni, le confessioni, i momenti di intimità e vulnerabilità di tre splendidi attori: un film porno gay che si slega dagli stereotipi del genere, realistico ma onirico al tempo stesso, in cui il sesso diviene sensuale attraverso lo studio dei sentimenti, con richiami a Travis Mathews e Antonio da Silva.
 
-Ore 18.30 – Anteprima italiana
PRISON SYSTEM 4614 di JAN SOLDAT (2015 / Germania / 60’) + easter egg THE VISIT 
Una prigione artificiale, dove ci si può rinchiudere volontariamente per soddisfare ogni desiderio di reclusione e costrizione. Un luogo in cui le fantasie BDSM più estreme divengono realtà, descritto in un documentario che, riflettendo sul potere delle perversioni, s'interroga sul rapporto, a volte simbiotico, spesso di difficile definizione, tra realtà e finzione. Presentato alla Berlinale 2015.
 
*  concorso corti  *
 
GIOVEDI’ 14 GENNAIO
-Ore 14.30 – Concorso CORTI #1
NULLA di DELFINA MAYER (2015 / Spagna / 4’)
Attraverso l’arte dello Shibari, il corpo viene usato per esplorare la sua architettura. Una donna sospesa sui cui si proiettano linee e nodi, che vanno a sovrapporsi alle sue legature.
WIFE INTERRUPTED di SEVERIN ROALD (2015 / Norvegia / 10’)
Quando, in un'anziana coppia, il marito si mostra piuttosto letargico, alla moglie non rimane che ravvivare il loro rapporto. Fino alle estreme conseguenze.
IRON MAIDEN di VIRGIL VERNIER (2015 / Francia / 24’) 
Durante un pomeriggio estivo, due ragazze attraenti si aggirano per un’imprecisata città dei Balcani con un unico scopo: trovare qualcuno con cui fare sesso. Intorno a loro violenza e degrado.
SUPPORT YOUR LOCAL PORNOGRAPHERS di TOYTOOL COMMITTEE (2014 / Spagna / 12’) 
Quando si produce un film indipendente il fallimento è sempre dietro l'angolo e la delusione può essere fortissima. Ma le componenti di Toytoll Committee ci mostrano come superarla.
TIGER di JACOB CHELKOWSKI (2014 / Polonia / 12’)
Un insolito animale domestico per un single donnaiolo, tra cascate di latte e feline gelosie. Un corto tra realtà e fantasia in cui la bellezza conturbante della protagonista non può che affascinare. 
LEIBER di ANDRE KRUMMEL (2014 / Germania / 10’)
Max è una marchetta di vent'anni. Una sera bussa alla camera numero dieci di un albergo. Ad attenderlo il suo cliente: un uomo anziano decisamente sovrappeso che non può muoversi.
 
-Ore 18.30 – Concorso CORTI #2
NEUROSEX PORNOIA ep1&ep2 di E. PUSSUBOY e A. GNASH (2014-2015 / Germania / 10ì-11’)
In un futuro non precisato, fatto di musica industrial e atmosfere cyberpunk, il sesso è un artificio pericoloso che corre negli impulsi di neurotrasmettitori sintetici, superando generi e convenzioni. 
B.E. di DUCCIO RICCIARDELLI (2015 / Italia / 2’)
Il corpo femminile, forte della sua bellezza e della nudità che la svela, diviene un blue screen su cui creare un gioco di immagini, trasformandolo nel più conturbante degli schermi cinematografici.
EU QUERIA SER ARREBATADA E, NAS MINHAS COSTAS, TATUADAS di ANDY MALAFAIA (2015 / Brasile / 15’)
La vita della spogliarellista brasiliana Silvana è difficile: sempre sola, ha un affaire con un uomo sposato che la sfrutta e la disprezza. Forse un incontro inatteso potrebbe cambiare tutto per lei. Forse…
LA NUIT AUTOUR 
La fuga dalla realtà si può esprimere in tanti modi: cambiando città e iniziando una relazione con un uomo, ad esempio. E tradendolo, con il marito di una vicina di casa appena conosciuto.
OH, I LOST MY LEGS! di BENJAMIN TRAVADE (2015 / Francia / 11’)
Cosa rimane della notte di passione tra due sconosciute? Per una il disagio di avere scoperto la propria vera natura. Per l'altra l’appagamento fisico e la soddisfazione di averle aperto gli occhi.
LIMBO-LIMBO TRAVEL di Z. KRIEF e B. ZETENIY (2014 / Francia-Ungheria / 17’)
Otto donne decidono di prendersi una vacanza dalla sterile quotidianità che le accomuna. La destinazione? Un'isola esotica. Lo scopo? Accaparrarsi il maggior numero di maschi che la abitano.
 
VENERDI’ 15 GENNAIO
-Ore 14.30 – Concorso CORTI #3
PER UN’ORA D’AMORE di EDGARDO PISTONE (2015 / Italia / 27’)
Pasquale è cinquantenne disadattato ossessionato dal sesso. Quando s'innamora di un'adolescente inizia a seguirla per strada, in cerca di un contatto impossibile.  
ACTION PAINTING NO.1/ NO.2 di KREFER&TURCA (2014 / Brasile / 7’)
Come tutte le espressioni che nascono dalla passione, anche l'amplesso può essere considerato una forma d'arte. Soprattutto se le schiene di chi vi è coinvolto sono utilizzate come tele.
LITTLE VULVAH & & HER CLITORAL AWARENESS di SARA KOPPEL (2013 / Danimarca / 4’)
La consapevolezza del proprio clitoride non va data per scontata: arrivarci non è per nulla semplice. Ce lo dimostra la piccola Vulvah, alle prese con un sogno che cambierà la sua vita per sempre.
MALAS VIBRACIONES di F. SANTOS e D.PEREZ SANUDO (2014 / Spagna 19’)
Dopo anni di matrimonio, il marito trova per caso nell'armadietto del bagno un vibratore. È l'inizio di un tragicomico calvario: come riuscire ad ammettere di essere stato sostituito da un sex toy?
PAPA DANS MAMAN di FABRICE BRACQ (2014 / Francia / 6’)
Cosa succede nella camera da letto di mamma e papà? Perché lei piange? Lui le sta facendo del male? Almeno questo è quello che pensa la più curiosa delle due sorelline…
LOVEDOLL di DEBORA ZANATTA (2015 / Brasile / 12’)
Per una ragazza androgina il sesso è evanescente come l'aria e asettico come la plastica. Proprio come la sua nuova bambola gonfiabile e il pene artificiale che tiene nascosto nelle mutande.
 
SABATO 16 GENNAIO 
-Ore 14.30 – Concorso CORTI #4 
COPYLEFT di RODRIGO CARNEIRO (2015 / Brasile / 30’) 
Pedro sente pesare su di sé il rifiuto del mondo perché è gay. Come soluzione inizia a usare una pomata che, stando alla pubblicità, dovrebbe farlo tornare etero. Ma è davvero quello che vuole?
SUPERMAN di A. LAURIA, F. LETTIERI (2015 / Italia / 4’)
Una svogliata partita a scacchi tra lui e lei. A risvegliare la loro attenzione una terza incomoda, che inizia un gioco di seduzione con entrambi, coinvolgendoli in un amplesso esplosivo. 
PASSIONPANTHER di ANNA KATALIN LOVRITY (2015 / Ungheria / 3’)
Nella giungla la passione si esprime in ogni possibile forma, senza badare troppo alla specie di appartenenza. E così può capitare che una femmina di leopardo si scopra mantide religiosa...
TRESCIENTAS di NICOLAS HURE (2014 / Spagna / 13’) 
Alex vuole battere il record mondiale di cunnilingus, facendo raggiungere l'orgasmo a trecento donne in una settimana. Sfida alla portata di un autoproclamato professionista come lui, eppure...
DENTRO ME di LAURA BELLACICCO (2015 / Italia / 13’) 
Un incontro casuale tra un ragazzo e una ragazza in un bar: uno scambio di sguardi, lui si alza, la sfiora con una mano e se ne va. Momenti di seduzione che su di lei avranno un effetto duraturo.
PHANTASMS OF THE LIVING di JEAN-SEBASTIEN BERNARD (2015 / Francia / 6’)
A volte il ricordo di un incontro veloce mai consumato, eppure ricco di strascichi, può essere più forte e lussurioso della realtà stessa. Soprattutto se ad alimentarlo sono la fantasia e il desiderio.
 
DOMENICA 17 GENNAIO
-Ore 14.30 – Concorso CORTI #5
I LIKE VIRGINS di CESAR DENEKER (2014 / Spagna / 10’) 
Da tempo Giuseppe aspetta di sposarsi con Maria, che è vergine, per poter andare finalmente al sodo. Peccato che la sua futura moglie faccia gola a qualcun altro, proprio perché illibata...
THE WAYWARD CARNALITY di JOANNA MARIA WOJCIK (2015 / Polonia / 10’)
Ci sono vari modi di vedere la sessualità. Questo è quello che vuole far capire una nonna al nipote alle prese con le sue prime curiosità e pulsioni, che lui risolve attraverso la risposta più elementare. 
THE PERFECT HUMAN di ROSARIO GALLARDO (2015 / Italia / 12’)
Immagini dall’omonima performance tenutasi a Torino nel 2012, durante Paratissima: un corpo femminile in uno spazio abbandonato alle prese con sex toys e un pubblico di curiosi mascherati.
LA MARCHE DU MONDE di DAVID LE MEUR (2014 / Francia / 6’) 
Un amplesso nella natura: due corpi avvinghiati che liberano tutta la loro carnalità tra alberi, muschio, terriccio e rocce. Ancora una volta, il mondo procede nel suo immutato cammino.
TECHNICAL DIFFICULTIES OF INTIMACY di JOEL MOFFETT (2015 / Stati Uniti / 20’) 
Proprio come Rock Hudson e Doris Day ne Il letto racconta, anche l'aitante Rocco e la bisbetica Candy hanno qualche problema. Il fatto che siano una coppia transgender complica il tutto.
DAPHNE’ OU LA BELLE PLANTE di S. LAUDENBACH e S. DEROSNE ( 2014 / Francia / 15’) 
Combinando animazione e riprese reali, il film è un documentario che racconta la vita di una spogliarellista che ci parla prima attraverso il suo corpo e poi con il cuore. Senza tentennamenti. 
 
*  incontri  *
 
GIOVEDI’ 14 GENNAIO
-Ore 18.30 – Bazaaar (via degli Stampatori 9, Torino): Incontro EROS&PUBBLICITA’
Il dibattito tra Antonio Santangelo (docente universitario di semiotica e autore di numerose pubblicazioni sul linguaggio audiovisivo) e Federica Turco (ricercatrice su comunicazione sociale, pari opportunità e studi di genere) si concentra sui temi dell’eros, della seduzione e della costruzione del gender all’interno della comunicazione pubblicitaria e del marketing, attraverso l’analisi di testi audiovisivi e il confronto dibattito con il pubblico.  
 
VENERDI’ 15 GENNAIO
-Ore 16.00 – Casa Arcobaleno (Via Bernardino Lanino 3, Torino): Incontro MST
A cura del SISM - Segretariato Italiano degli Studenti in Medicina, l’incontro MST coinvolgerà i partecipanti in un dialogo ampio sulla sessualità consapevole. Tramite giochi ed esercizi molto diversi tra loro, i presenti saranno portati ad analizzare quello che conoscono e non conoscono del sesso, non solo per sensibilizzarli o passare informazioni, ma per cercare di farne degli “ambasciatori” di una sessualità diversa e più consapevole.
 
-Ore 18.30 – Galleria Opere Scelte (Via Matteo Pescatore 11D, Torino): Inaugurazione mostra fotografica EROS ABSCONDITUS di Irene Pittatore. Visitabile fino al 6 febbraio.
Il progetto dedicato ai sogni e agli immaginari erotici contemporanei di Irene Pittatore ha raccolto attraverso un’open call un corpus onirico/erotico che ha agito sull'inconscio dell’artista, producendo nuovi sguardi sulla propria sensibilità e intimità. La mostra offre suggestioni poetiche e performative sull’immaginario condiviso e ne esplora la bellezza e le ossessioni attraverso il dialogo con le menti scientifiche del progetto Eugenio Torre (psichiatra psicanalista junghiano) e Alberto Vanolo (geografo) e i curatori Nicoletta Daldanise e Roberto Mastroianni. Eros absconditus è stato presentato alla III European Geographies of Sexualities Conference (Roma, 16-18 settembre 2015), oltre che sul numero di novembre di Playboy Italia, partner del progetto.
 
SABATO 16 GENNAIO 
-Ore 12.15: Incontro SESSO&DISABILITA’
Incontro con Maximiliano Ulivieri (fondatore e presidente dell’Associazione «LoveGiver – Comitato Promotore per l’Assistenza Sessuale», project manager nell’ambito del turismo accessibile e blogger) e con Alessandro La Noce (antropologo sessuale) sul tema del diritto alla salute e al benessere psicofisico e sessuale di ognuno.
 
-Ore 18.30: Incontro PORNO-LOGIES
Performance, corpo e desiderio nel dibattito tra Libera Pisano (Filosofa e ricercatrice alla Humboldt Universität-Berlin, specializzata in gender studies) e Roberto Mastroianni (filosofo, curatore e critico d’arte, ricercatore presso il C.I.R.Ce e la Unesco Chair in Sustainaible Development and Territory Management dell’Università degli Studi di Torino). La conferenza Porno-logies verte attorno al concetto di “porno” come dispositivo filosofico, che attraverso performance dell'osceno utilizza il corpo per mettere in scena la costruzione e i rapporti di genere e di potere costitutivi della società e della cultura.
Ultima modifica 10 Gennaio 2016
Valuta questo articolo
(0 Voti)
Vai Su