MetropolNews

16:0226052019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Cultura
Domenica 30 Dicembre 2012 13:52

Andora 2013 arte contemporanea e musica

Scritto da Redazione

enrico-Palazzo Tagliaferro diventa un Centro di Cultura Contemporanea, un laboratorio creativo destinato ad ospitare eventi con artisti nazionali ed internazionali,  concerti ed incontri culturali. Il 2013 segna un nuovo corso per l’antico Palazzo di Andora: il Comune di Andora punta alla sua valorizzazione come polo culturale e ha affidato l’organizzazione degli eventi nelle sale espositive all’associazione Whitelabs che, sotto la direzione artistica di Nicola Davide Angerame, nel corso del 2013 proporrà un ricco calendario di eventi.

Il  “Contemporary Culture Center” Palazzo Tagliaferro, sarà dedicato principalmente all’arte contemporanea: una galleria civica dove verranno ospitate mostre personali e collettive di artisti di fama nazionale ed

1297 enel201“Dall’energia ai servizi. una sfida per l’imprese, un’opportunità per i consumatori”, una tavola rotonda che si svolge mercoledì  13 dicembre alle ore 10,30 al Macro di Roma, Via Nizza 138.

All’incontro, moderato dalla giornalista Paola Saluzzi, partecipano: Luigi Carbone, Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, Giovanni Calabrò, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Chicco Testa, Presidente Assoelettrica, Mauro Zanini, Vice Presidente Federconsumatori, Gian Filippo Mancini, Direttore Divisione Mercato Enel, Simone Mori, Direttore Regolamentazione, Ambiente e Innovazione di Enel e Angelica Orlando Responsabile Legale, Regolatorio e Compliance Antitrust della Divisione Mercato di Enel.   Obiettivo dell’appuntamento è quello di fornire una panoramica a 360 gradi sul mercato finale dell’energia: dalla liberalizzazione del mercato elettrico

Ultima modifica Giovedì 13 Dicembre 2012 16:34
Lunedì 10 Dicembre 2012 21:48

Un Malosti narratore e talent-scout

Scritto da Redazione

stupro lucreziaE’ andato in scena alle fonderie Limone di Moncalieri l’opera teatrale: “Lo stupro di Lucrezia” tratto da un testo dei “Poemetti” di Shakespeare riadattato da W. Malosti che già in passato aveva dato un saggio del suo talento nell’approccio al testo del grande drammaturgo inglese, in particolare nel 2009 ottenendo il premio teatrale dei critici teatrali per la sua versione di “Venere e Adone”. Il registra ci è parso in seguito meno convincente alle prese con rappresentazioni di testi di minore spessore e di stampo scandalistico, e ci riferiamo specificatamente ai “Quattro atti profani” messo in scena anni fa.

Facendo da contrafforte ideale all’ambiente che ricordava l’opera del

Lunedì 10 Dicembre 2012 21:38

“Edipo re” in scena a Torino

Scritto da Redazione

48347-1I Marcido Marcidorjs tornano per la seconda stagione consecutiva sul palcoscenico del Teatro Gobetti (via Rossini, 8) martedì 11 dicembre 2012, con il loro EDIPO RE tratto dall’Edipo Re di Sofocle. La traduzione, l’adattamento drammaturgico e la regia sono di Marco Isidori, le scene e i costumi di Daniela Dal Cin. Lo spettacolo è interpretato da Marco Isidori, Lauretta Dal Cin, Maria Luisa Abate, Paolo Oricco. Edipo Re -  prodotto dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino e dalla compagnia Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa, con il sostegno del Sistema Teatro Torino - sarà replicato al Gobetti, per la Stagione in Abbonamento del Teatro Stabile di Torino, fino a domenica 16 dicembre.

Quarto appuntamento con i temi della tragedia attica (Agamennone 1988

reginaUn quadro di Alberto Lanteri alla corte della Regina Elisabetta. Proprio nelle scorse settimane è giunto a Londra il ritratto che il pittore torinese ha realizzato per i 60 anni di regno di Sua Maestà, la quale è stata felice di accettare il dono dopo avere visionato il dipinto attraverso una fitta corrispondenza. Due soli artisti italiani sono riusciti a ritrarre la Regina ed entrare nella collezione della “Royal Collection” e sono Pietro Annigoni ed il suo allievo Alberto Lanteri. Il ritratto, adesso, orna le pareti di Buckingham Palace ed è entrato ufficialmente a fare parte della collezione della Regina Elisabetta.

Si tratta di un enorme vanto per l’arte italiana che vede in Lanteri (classe 1955) uno dei più estrosi e talentuosi pennelli contemporanei. Un dono riuscito a pochi nella storia e che ha precedenti in Italia solo nel maestro Pietro Annigoni tra gli insegnanti, tra l’altro, di Alberto Lanteri durante i suoi studi fiorentini. Il maestro

Pagina 22 di 25