MetropolNews

17:2223112017

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Cultura Mostre Francia, Milano e "Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec

Francia, Milano e "Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec

1503581656Palazzo Reale di Milano dal 17 ottobre 2017 al 18 febbraio 2018 propone in mostra "Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec" promossa dal Comune di Milano-Cultura, da Giunti Arte Mostre Musei, da Electa realizzata in collaborazione con il Museo Toulouse-Lautrec,

il Comitato Dipartimentale per il Turismo del Tarn, l'Ufficio del Turismo di Albi, l'Institut National d'Histoire de l'Art di Parigi (INHA), il Comitato Regionale per il Turismo Occitaine/Pyrénées-Mediterranée.59246

Atout France ( www.france.fr  ) in occasione della mostra ha presentato un progetto per la valorizzazione e la scoperta della Regione francese dell'Occitanie/Sud di Francia con capoluogo Tolosa, 13 dipartimenti, è la seconda più grande regione francese legata da sempre dal lato commerciale con l'Italia , anche la lingua, l'Occitano, è ancora parlato in numerose vallate piemontesi in provincia di Torino e Cuneo . La storia narra che quasi certamente verso il 10° secolo dei mercanti piemontesi hanno diffuso in questa regione del sud di Francia l'ideologia catara che ha sfociato nel 13° secolo nella repressione della famosa crociata contro gli Albigesi che ha determinato la costruzione di città e villaggi fortificati che possiamo ammirare nel loro splendore insigniti del marchio di "Più bei villaggi di Francia".

L'Occitanie è caratterizzata da vestigia storiche d'eccellenza fra cui 8 siti appartenenti al Patrimonio Mondiale dell'Unesco : il Canal du Midi, Gavarnie-Mont Perdu, i Cammini di Santiago de Campostela, la Città episcopale di Albi, i Causses e le Cèvennes, il Pont du Gard, la città fortificata di Carcassonne, le Fortificazioni di Vauban a Villefranche-de-Conflent e Mont-Louis .Toulouse Lautrec autoritra

La regione è conosciuta internazionalmente per i grandi artisti a cui ha dato i natali come Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901), nato ad Albi da nobile famiglia discendente dai Conti di Tolosa, per tutta l'infanzia ha seguito la sua famiglia che secondo la stagionalità cambiava proprietà di residenza. Il Palais de la Berbie di Albi, antica sede vescovile della città trasformata in museo, ospita la più importante collezione pubblica dedicata al genio pittorico albigese con quadri della gioventù dell'artista fino alle sue opere tardive.

A Palazzo Reale di Milano ( www.palazzorealemilano.it  ) sono esposte 250 opere: 35 dipinti, litografie, acquaforti, oltre ai 22 manifesti realizzati dall'artista. Le opere provengono da numerosi musei e collezioni e dal Musée Toulouse-Lautrec di Albi, la cui direttrice Danielle Devynch è curatrice della mostra milanese insieme a Claudia Zevi.

La mostra milanese di Toulouse-Lautrec è divisa in sezioni tematiche che ripercorrono la sua produzione artistica basata sul colore movimento e forma. Le sue opere raccontano il mondo sregolato, vivace e contradditorio della Belle Époque parigina di fine 800.

Una malattia genetica alle ossa gli impedì di praticare attività sociali e sportive quindi decise di intraprendere la carriera pittorica influenzata dall'impressionismo , dall'arte giapponese e dalle cromie dell'amico Van Gogh il suo stile è inconfondibile, moderno, innovativo , non riconducibile a nessuna scuola artistica.07fac69fa7e00d526afb0

La mostra monografica a Palazzo Reale di Milano rappresenta un occasione per avvicinarsi al genio di Toulouse-Lautrec cantore della Belle Époque e della gaudente vita notturna di Montmartre.

L'Occitanie è una regione del sud della Francia affacciata sul Mar Mediterraneo separata dalla Spagna dalla catena montuosa dei Pirenei, numerose le città ricche d'arte e di storia : Tolosa , Montpellier, Carcassonne. Uno dei tre sentieri che conducono a Santiago de Compostela attraversa la regione per vivere una grande avventura spirituale.

La città episcopale di Albi (( www.albi-tourisme.com  ), attraversata dal fiume Tarn, è Patrimonio Mondiale dell'Umanità e Memoria del mondo è custode di numerosi musei e monumenti . I principali sono: la Cattedrale di Santa Cecilia ( www.cathedrale-albi.com ) capolavoro del Gotico meridionale è la più grande cattedrale di mattoni al mondo; il Palazzo della Berbie, antica dimora dei vescovi dl 1922 scrinio delle opere di Toulouse Lautrec; il Pont-Vieux, la Colleggiata di Saint-Salvi.

L'Occitanie è anche una terra che produce vini di grande qualità come il Doc Gaillac, Corbières, Minervois, Cahors, l'Armagnac. Oltre ai vini anche la gastronomia vanta un grande tradizione: le acciughe di Collioure, le ostriche di Bouzigues, i prosciutti del maiale nero di Bigorre, il foie gras di Roquefort.00 CITE EPISCOPALE ALBI cre

L'Occitanie è collegata con voli diretti fra Milano e Tolosa , tour operator specializzati propongono itinerari personalizzati: Boscolo ( www.boscolo.com  ) , Caldana Travel ( www.caldana.it  ).

Un fil rouge unisce Francia , Italia e Milano nel segno della cultura, della bellezza , dell'arte, della luminosità dei paesaggi, dell'arte di vivere, la clientela italiana si classifica nella Top 10 dei visitatori dell'Occidente.

Per info: www.france.fr 

                                                                                              di BRUNO MUSSO

Ultima modifica 23 Ottobre 2017
Valuta questo articolo
(0 Voti)