MetropolNews

06:5620102018

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Cultura Mostre “Aleppo. Come è stata uccisa una città" a cura di Domenico Quirico

“Aleppo. Come è stata uccisa una città" a cura di Domenico Quirico

EXOTY12L1304-kv1C-"Aleppo. Come è stata uccisa una città" a cura di Domenico Quirico

la mostra "Aleppo. Come è stata uccisa una città" a cura di Domenico Quirico, promossa da Fondazione Palazzo Mazzetti,

Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e Città di Asti, dal 20 gennaio al 20 maggio 2018 a Palazzo Mazzetti (Asti, Corso Vittorio Alfieri, 357), progetto espositivo di Federico Bollarino.

"Come si uccide una città intera? A poco a poco, smontandola. Tagliando le vene delle strade ad una ad una, schiacciando sotto le macerie i luoghi di incontro, le piazze, le moschee, i caffè, fino ad inaridirli" dichiara Domenico Quirico, inviato speciale della Stampa, ideatore della mostra unica in Italia, che ripercorre i cinque lunghi anni di guerra che hanno coinvolto Aleppo dal 2011 al 2016. una città millenaria, moderna , motore economico della Siria, con una popolazione di quasi due milioni di abitanti, il cui centro storico era stato proclamato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

Il visitatore della mostra viene immerso nella realtà della città siriana e dei suoi abitanti, attraverso un allestimento multimediale, suoni e voci di attori narrano momenti di drammatica quotidianità Il maestro di scuola, il cecchino ,la giovane donna, lo studente, la famiglia di migranti: incontri che il visitatore vive percorrendo spazi di città ricreati con installazioni, gigantografie e video.

Ultima modifica 22 Marzo 2018
Valuta questo articolo
(1 Vota)