MetropolNews

17:2223112017

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Enogastronomia MUTTI a FICO Eataly World non solo pomodoro .

MUTTI a FICO Eataly World non solo pomodoro .

nbvcxIl pomodoro è un grande protagonista della cultura gastronomica italiana e Mutti non poteva mancare a FICO Eataly World, che ha l'ambizione di presentare a tutto il mondo le eccellenze della nostra enogastronomia.

Il pomodoro è un prodotto semplice, che Mutti ha saputo valorizzare puntando tutto sulla qualità e costruendo un modello di partnership di lunga durata e di sinergia con la filiera agricola.

Da oltre 100 anni Mutti lavora ogni giorno con grande passione per offrire un pomodoro di altissima qualità, ottenuto con processi solidi, sicuri, rispettosi delle persone e dell'ambiente.

Il progetto FICO ha l'obiettivo di valorizzare l'agroalimentare non solo come elemento di traino per l'economia del made in Italy, ma come emblema della nostra identità culturale, e come ricchezza della nostra biodiversità.

Mutti è molto vicina a questa idea perché, come afferma Francesco Mutti, "La nostra filosofia aziendale è volta a conciliare gli obiettivi economici con quelli sociali e ambientali, e ad investire concretamente sul territorio e sulla filiera, in un'ottica di sostenibilità futura".

L'esperienza che Mutti offrirà ai visitatori di Fico non sarà infatti un'esperienza di "solo pomodoro", come farebbe credere il nome scelto per lo spazio.

Per la prima volta i visitatori potranno entrare in una grande scatola di pomodoro Mutti, per scoprire tutta la bontà e la qualità che si sono dentro: troveranno una storia di dedizione, di maestria, di attenzione ad ogni piccolo dettaglio, di rispetto per l'ambiente.

Nello spazio Mutti si potrà vivere e verrà celebrato ogni giorno il legame tra il pomodoro, il territorio e i cicli della natura.

Il Pomodoro si trasforma solo d'estate, 3 mesi all'anno. Coerenti ai propri principi di qualità e freschezza Mutti non ha voluto portare all'interno del parco un vero laboratorio produttivo - questo avrebbe richiesto l'utilizzo di pomodoro fuori stagione - ma ha costruito un percorso esperienziale sulla lavorazione del pomodoro, dal campo alla tavola.

Bambini e famiglie avranno l'opportunità di interagire col mondo di questo incredibile frutto, esplorando tutte le fasi della sua lavorazione – dalla selezione dei terreni più idonei, al trapianto, fino al prodotto finito - scoprendo che "la qualità parte sempre dal campo e da chi lo coltiva".bfr

Oltre alla produzione verrà raccontato ai visitatori che perseguire obiettivi di qualità significa soprattutto rispettare un territorio: un'area dello spazio Mutti sarà infatti dedicata a tutti i progetti con cui l'Azienda cerca di restituire ciò che la natura le regala ogni giorno. "Come trasformatori di pomodoro vogliamo

essere infatti promotori attivi e responsabili del miglioramento delle condizioni ambientali del nostro territorio".

Non mancherà ovviamente l'angolo più gastronomico e sarà presente anche una piccola bottega dove trovare le specialità Mutti realizzate in una edizione unica e speciale.

"Siamo orgogliosi di essere presenti in FICO a rappresentare l'arte conserviera italiana, ma saremo ancora più orgogliosi se riusciremo a trasferire ai visitatori tutta l'attenzione, la passione e la cura con cui produciamo il nostro pomodoro. Ci piacerebbe che le persone tornassero a casa con un bel ricordo e con la consapevolezza che l'esperienza, la fatica e l'impegno trasformano la materia prima in eccellenza."

Ultima modifica 13 Novembre 2017
Valuta questo articolo
(0 Voti)