MetropolNews

12:5122102018

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Enogastronomia GICO e CHIC: i grandi Chef scelgono la cucina a induzione

GICO e CHIC: i grandi Chef scelgono la cucina a induzione

Moreno Tavernelli e Enrico BergonziAlla terza tappa di IN THE KITCHEN TOUR, il circuito BtoB ideato dall'Associazione CHIC, la cucina a induzione GICO è stata la protagonista delle proposte gourmet degli chef Moreno Tavernelli e Enrico Bergonzi.

CHIC – Charming Italian Chef, l'Associazione nata nel 2009 che riunisce oltre cento professionisti dell'alta ristorazione, arriva per la prima volta in Liguria per la terza tappa di IN THE KITCHEN TOUR 2018, il percorso gastronomico itinerante riservato agli operatori del settore che ha come scopo quello di far incontrare chef e eccellenze dell'enogastronomia per sperimentare, improvvisare piatti e dare libero sfogo alla creatività.

Martedì 5 giugno, GICO, per il secondo anno partner del gruppo, ha accompagnato gli chef nella splendida location de Il Marin – Ristoro del Porto Antico, il ristorante gourmet di Eataly Genova in via Calata Cattaneo 15. Eataly, infatti, si pone da anni come spazio di selezione, raccolta e diffusione delle eccellenze enogastronomiche italiane nel mondo e si fonde, così, con la filosofia che da sempre guida GICO e CHIC.

In questa cornice, i 20 chef partecipanti alla tappa hanno potuto usufruire delle materie prime messe a disposizione dalle aziende invitate all'evento per improvvisare un piatto guidati dall'ispirazione del momento. Tra questi, gli chef Moreno Tavernelli, agente di commercio SELECTA, e Enrico Bergonzi, patron del ristorante Al Vèdel di Parma e associato CHIC, hanno dato prova di estro culinario e tecniche realizzando insieme due piatti con l'utilizzo della cucina a induzione 4 zone. GICO, infatti, incontra le esigenze dei professionisti offrendo strumenti in grado di garantire giuste cotture, spazi adeguati e tecnologie avanzate.

"La cucina è affidabile e potente" - Così Tavernelli e Bergonzi definiscono la monoblocco MIA, quella con cui hanno realizzato a quattro mani due delle creazioni più apprezzate della giornata. La prima proposta era una millefoglie di salmone Ora King, pan muesli croccante e peperoni piquillo. La seconda, una ricciola con yogurt e culatello. La giornata è stata occasione di confronto anche con il resident chef Marco Visciola, new entry CHIC, che ritrova in GICO le caratteristiche fondamentali di una cucina: "stabile, organizzata, ottimale".  La terza tappa è poi proseguita la sera con una cena a 8 mani ad opera degli chef Marco Visciola, Ivano Ricchebono del ristorante The Cook , Riccardo Agostini del Piastrino e il pizza chef Paolo De Simone della pizzeria Da Zero.

Gico, Chic e Eataly si ritrovano intorno ad una visione comune: la ricerca e la diffusione di eccellenze tutte italiane nel mondo.

Il prossimo appuntamento con IN THE KITCHEN TOUR 2018 è previsto per il 20 giugno al Ristorante 21.9 dello chef Flavio Costa, presso Tenuta Carretta a Piobesi d'Alba (CN).

GICO: tradizione ed esperienza italiana

Oggi come ieri ogni prodotto che esce dall'azienda porta con sé la stessa forza e passione di un tempo. Tali principi giungono oggi alla seconda generazione, tramandati dal fondatore Luigi Ongaro che ha dato vita all'azienda nel 1971, dopo aver gestito altre importanti aziende del mondo dei grandi impianti. Ha passato la sua vita al servizio della progettazione tecnica, insegnando che nella vita la passione e la determinazione sono gli ingredienti fondamentali da cui partire. E l'obiettivo non è mutato: agevolare e tutelare il lavoro di chef e brigate di tutto il mondo.

Le Cucine GICO nascono nella provincia di Treviso, all'interno di un'area produttiva di 12.000 mq e con un organico di 55 persone. E nascono per durare nel tempo. I clienti, oggi, le utilizzano con soddisfazione da oltre 20 anni. I prodotti sono venduti in tutto il mondo: Italia, Europa, Emirati Arabi ed estremo oriente.

Ultima modifica 09 Giugno 2018
Valuta questo articolo
(1 Vota)