MetropolNews

16:0218072019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Musica Concerti Fiorella Mannoia festeggia in concerto i suoi 60 anni

Fiorella Mannoia festeggia in concerto i suoi 60 anni

Fiorella-Mannoia-foto-concerto-L’artista romana, ha festeggiato sabato 20 e domenica 21 dicembre presso l’Auditorium di Torino, i suoi primi sessanta anni, e 46 di carriera, con un cd di cover e duetti
Fiorella Mannoia ha attraversato il nostro “Bel Paese” con “Fiorella Live”: più che un tour, è stata una festa dedicata a tutti coloro che da oltre otto lustri seguono un’artista  con la “A” maiuscola, che
attraverso la musica fa sognare, emozionare, riflettere. 
Un tour iniziato il 27 novembre da Cascina (Pisa) alla Città del Teatro, sono proseguiti a Cremona (Teatro Ponchielli), Bologna (Europauditorium), Verona ( Teatro Filarmonico), Lucca (Teatro del Giglio), Milano (Arcimboldi), Napoli (Augusteo), Ancona (Teatro delle Muse), Cesena (Nuovo Teatro Carisport), Brescia (Teatro Pala Banco), Bergamo (Teatro Creberg), a Torino all’Auditorium del Lingotto, che si concluderà per il 27 e il 28 a Roma, all’Auditorium Parco della Musica.
Sempre bellissima ed elegante, tra classe, impegno civile e forma vocale straordinaria. Un concerto ricco di emozioni che ha mandato in visibilio il pubblico torinese, raccontando la storia artistica di una delle più amate cantanti italiane immersa nel suo tempo: importanti duetti e continue trasformazioni sono solo una parte delle tante esperienze riassunte in un tour che la cantautrice dai capelli rossi ha intrapreso per festeggiare insieme ai fan i suoi 60 anni di età e i suoi 46 anni di carriera. Sull’onda del grandissimo successo Fiorella ai vertici nella classifica di vendite, la Mannoia ha proposto live i suoi nuovi brani insieme ai suoi più grandi successi. Ancora una volta la Giovanna d’Arco della musica italiana, ha saputo ammaliare il competente e passionale pubblico del capoluogo del Piemonte con le mille sfumature della sua voce e con le canzoni “evergreen”, scritte per lei dai più grandi autori italiani.
“Fiorella Live Tour”, prodotto da F&P Group, è una vera e propria festa dedicata a tutti coloro che da anni seguono un’artista che con la sua musica ha fatto sempre sognare, emozionare e riflettere, è un abbraccio con il pubblico attraverso le canzoni della sua carriera, dagli intramontabili brani da “Sally” a “Come si cambia”, da “L’amore con l’amore si paga” a “Fragile”, “Caffè nero bollente”, “Come si cambia”... al coinvolgente singolo inedito “Le parole perdute”, che trasuda di amore, uno dei motivi più ricorrenti nei pezzi interpretati dalla Mannoia. L’omaggio è certamente a se stessa, ma anche alla musica, e alla sua storia, da Adriano Celentano a Tiziano Ferro, da Laura Pausini a Ligabue, gli amici di Fiorella hanno scelto di celebrare insieme alla cantante questo importante traguardo.
Non è tutto, la versione di “Quello che le donne non dicono”, in cui la sua voce e quella della Pausini a tratti si amalgano e a tratti si sovrastano, è una delle versioni migliori che si siano mai sentite. Un vero inno alla musica…! Non da meno anche “La giostra della memoria” con Enrico Ruggeri, “Il cielo di Irlanda” con Massimo Bubola, “Il fiume e la nebbia” con Daniele Silvestri. Qualche brano di quelli più amati certamente manca, ma è la dura legge della discografia a imporlo. «E’ stata una scelta complessa e qualcosa necessariamente è rimasta fuori” ci ha confidato la Mannoia al termine del suo fantastico concerto sotto la Mole.
Due cose bisogna riconoscere alla straordinaria artista romana: rimanere sotto la luce dei riflettori per oltre quarant'anni è un’impresa di pochi, restare sul palco riuscendo ancora a far sussultare nel petto il cuore di chi ascolta...beh, questo è il solo privilegio di un vero artista…La Mannoia se ce ne fosse ancora bisogno, ha dimostrato il suo immenso talento…!!!
 
                                                                                                            Saverio Albanese
Valuta questo articolo
(517 Voti)