MetropolNews

08:4115092019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Spettacoli Conclusa la quinta edizione del Milano Latin Festival

Conclusa la quinta edizione del Milano Latin Festival

milano-latin-festivalUN LUSTRO DI MILANO LATIN FESTIVAL

Con l'edizione 2019 il Milano Latin Festival ha compiuto 5 anni, la prima cifra tonda di una manifestazione dai numeri in continua crescita:

dai 190.000 visitatori dell'edizione 2018, si è arrivati ai 253.500 che dal 13 giugno al 17 agosto di quest'anno hanno varcato le porte di un altro mondo, quello che ogni anno alle porte di Milano crea un ponte ideale fra le diverse culture dei Paesi latinoamericani e caraibici e l'EuropaLa cultura alla Grande

Il 5° Milano Latin Festival di Assago ha chiuso i battenti sabato 17 agosto dopo 66 giorni ininterrotti di apertura, durante i quali si sono avvicendati 33 concerti di alcune fra le più grandi star della musica latina, 26 eventi culturali realizzati nel Padiglione delle Nazioni con il patrocinio dei Consolati e la collaborazione delle associazioni latinoamericane sul territorio, 7 eventi speciali fra i quali il "5° Anniversary Party" ad ingresso gratuito, il talent "Radio Quisqueya in Festival", il "Gran Ferragosto" con lo schiuma party e la "Lady's Night", la Noche mas Caliente del Verano, che ogni martedì grazie al prezzo speciale riservato alle donne ha portato al Festival punte di 8.000 persone. Durante tutti questi eventi i visitatori hanno potuto fare un'immersione completa nella cultura latinoamericana, fatta anche di danza, gastronomia e artigianato: 5 diverse piazze da ballo (Plaza Cuba, Plaza Latina, Plaza Santo Domingo, Praça Brasil e il Salsodromo), 3 ristoranti (argentino, brasiliano e dominicano), 8 punti street food (ecuadoriano, peruviano, messicano, caraibico, pizzeria, churreria venezuelana, gelateria esotica e creperia) e 7 cocktail bar, 3 stand e un grande negozio di artigianato tipico. Sullo sfondo di tutto questo, la cosa più importante: una meravigliosa miscellanea di volti provenienti da due continenti separati da un oceano, che al Milano Latin Festival hanno creato un ponte reale di umanità, conoscenza reciproca e sana integrazione.

Fabio Messerotti e Nicky JamNovità e punti di forza del 5° Milano Latin Festival

Concerti live: la novità fondamentale è stata il palco, aumentato nelle dimensioni e più funzionale per gli artisti, ma aver tolto il telone di copertura sull'area destinata al pubblico ha dato la svolta nei numeri, portando la capienza dalle 5000 persone degli anni precedenti alle circa 7000 di quest'anno. Fra i 33 concerti ci sono stati i due sold out di Ozuna e Daddy Yankee, entrambi artisti appartenenti al genere urbano, la nuova onda di musica latina che sta catalizzando l'attenzione mondiale di una nuova generazione di pubblico e che ha caratterizzato anche questa edizione del festival, con la presenza dei più grandi big del genere. Ciò non significa che sia stata eliminata o che mai o sarà la salsa, genere fondamentale per qualsiasi tipo di musica latina e che ancora appassiona una larga parte di pubblico: la sorpresa più bella è stata il concerto del Grupo Niche, con 3.400 persone che hanno invaso le biglietterie e hanno dimostrato che, nonostante il successo planetario del reggaeton, la salsa è ancora viva.

Compilation & Playlist: motivo di orgoglio e di soddisfazione è l'interesse dimostrato dalle case discografiche. Universal Music Group ha realizzato "MILANO LATIN FESTIVAL - Compilation" la prima compilation ufficiale del Milano Latin Festival, con tutti i successi del momento: lanciato il 21 giugno scorso, il cd è stato venduto sia al festival che nei negozi di dischi in Italia, ma è disponibile anche in tutti i digital store. Anche Sony Music ha voluto essere molto presente al Festival, sia con un'ampia copertura cartellonistica, che realizzando la playlist "Latino Caliente", scaricabile su Spotify.

Prezzi e iniziative speciali: escludendo i concerti, il massimo che si può pagare per entrare al Milano Latin Festival è 10 euro, ma nel corso della settimana e a seconda degli orari esiste un'ampia scontistica: riservata alle donne il martedì o agli iscritti alle scuole di ballo tutte le sere, mentre nel corso dei due mesi di questa edizione sono state realizzate varie iniziative per far conoscere il Festival a quante più persone possibile: il 5 luglio è stato festeggiato il 5° Anniversary Party con l'ingresso gratuito per tutti e ben 6000 persone hanno risposto presente; un'altra iniziativa importante sono stati i concerti a 1 euro, dove sono stati selezionati alcuni concerti durante i quali le persone che provenivano da determinate città potevano entrare pagando solamente un euro. Modi diversi per far conoscere a tutto il Nord Italia il Milano Latin Festival e incentivare il pubblico a venire a trovarci anche da un po' più lontano.

La sicurezza: punto fondamentale e di svolta di questa 5ª edizione, durante la quale gli accessi sono stati dotati di metal detector e gli addetti all'ingresso di garrett (metal detector portatili) per l'eventuale necessità di perquisizione. Oltre all'aumentato numero degli uomini addetti alla security in tutta l'area del Festival, è stata introdotta una nuova figura: un uomo della sicurezza accanto alle casse di ciascun bar, che controlla che non vengano somministrati alcolici ai minorenni. È stato introdotto il divieto di accesso al Festival ai minori di 14 anni non accompagnati e durante le serate del Lady's Night, dove l'affluenza è particolarmente numerosa e l'età media più bassa del solito, gli addetti alla security hanno realizzato anche un ingente lavoro di sequestro di bottiglie di superalcolici consumate nell'area antistante l'ingresso, per arginare la presenza di coloro i quali tentano di aggirare le regole.

Obiettivo? Raggiunto!ozuna al Milano Latin

"La difficoltà più grossa quando nel 2015 ho preso in mano le redini di questa manifestazione, erede dello storico Latinoamericando del compianto Pepe Fabiani, oltre all'ingente investimento economico, è stata quella di creare fiducia nel pubblico, sia quello latino che italiano – ha dichiarato Fabio Messerotti, direttore del Milano Latin Festival - Oggi, al termine della 5ª edizione, posso dire di aver raggiunto questo obiettivo e sono pronto come non mai ad alzare l'asticella per quella dell'anno prossimo. Le sorprese non mancheranno e le date sono già fissate!

6° MILANO LATIN FESTIVAL

11 giugno - 15 agosto 2020

Assago

Ultima modifica 19 Agosto 2019
Valuta questo articolo
(1 Vota)