MetropolNews

07:2020042019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Turismo
19 Jun 2012
by Redazione - 
Pubblicato in Turismo

carnevale val di fassaQuasi due mesi di feste senza soluzione di continuità. Il lunghissimo Carnevale Ladino è di scena in Val di Fassa, dal 17 gennaio al 21 febbraio, coinvolgendo tutti i centri ma in particolare Alba di Canazèi e Penia. Le sue radici affondano nell’antichità, e vanno ricondotte all’usanza dei popoli antichi di celebrare con feste e rituali la fine dell’inverno. In questa zona del Trentino orientale rappresenta l’evento più suggestivo e popolare della tradizione folcloristica e culturale di questa minoranza linguistica. Una tradizione che ogni anno vive e si rinnova attraverso le "mascherèdes", che trovano la loro origine in rappresentazioni burlesche, canzonando personaggi appartenuti all’antica quotidianità ladina, e attraverso le "maschere lignee" relizzate degli scultori locali, che qui vengono chiamate “Facères”.

11 Jun 2012
by Redazione - 
Pubblicato in Viaggi

Volotea-low-costAncora più Spagna con Travelplan, grazie alla recente partnership con la compagnia spagnola Volotea che ha permesso di ampliare ulteriormente l’offerta di collegamenti diretti dall’Italia alla Spagna, con particolare riferimento al Veneto, Puglia e Sicilia.

Le rotte interessate dall’accordo sono per il momento 8 e sono già tutte operative. Si tratta dei collegamenti da Verona per Ibiza e Minorca, da Venezia per Malaga e Valencia, da Palermo per Maiorca e Ibiza e da Bari per Minorca e Ibiza.

Per l’occasione, Travelplan ha previsto nuovi pacchetti con quote in offerta a integrazione di quelli già disponibili, mantenendo inalterate tutte le promozioni già previste dal catalogo, come la formula Bambini Gratis, applicabile alla maggior parte delle strutture anche nel mese di agosto, o le formule risparmio per i giovani. A partire dall’autunno, inoltre, le nuove rotte saranno utilizzate nell’ambito del programma Travelplan Senior, che prevede quote settimanali a partire da 395 euro riservate agli Over 55.

31 May 2012
by Redazione - 
Pubblicato in Viaggi

Grimaldi FerriesDal 14 al 17 luglio l’ammiraglia Cruise Roma si trasformerà

in una grande e divertente discoteca in mare aperto.

La famosa casa discografica, che da quasi un ventennio raggiunge sempre i vertici delle classifiche di

vendita nazionali, ha scelto Grimaldi Lines come prestigioso partner per l’organizzazione del suo primo

evento destinato a rivoluzionare il modo di stare insieme. Siete pronti a partire per un viaggio travolgente?

Trascorrerete quattro giorni indimenticabili, tra musica, nuove amicizie e nuove avventure, immersi nella

magica atmosfera di una discoteca in mare aperto e accompagnati da

Hit Mania

, prodotto "icona",

sinonimo di divertimento e aggregazione.

Dal 14 al 17 luglio la nave

Cruise Roma,

in navigazione tra Civitavecchia e Barcellona, ospiterà l’evento

Crazy Boat

che regalerà ai giovani partecipanti notti ricche di divertimento ed emozioni, insieme ai Dj più

frizzanti e strepitosi del momento, come le affascinanti Deborah De Luca e Natalia Dolgova, che si

uniranno alle performance di DJ Provenzano, Alberto Remondini e Dino Brown e della vocalist Miss Gabry.

Le luminose giornate estive saranno invece animate dai divertenti pool party sul ponte piscina, nel corso

dei quali verrà registrato il programma radiofonico “Dual Core” di Radio M2O, un must della musica dance.

Inoltre, tra il popolo della notte, verranno selezionati i 5 protagonisti di un nuovo format televisivo che

andrà in onda sulle emittenti nazionali nei mesi successivi: un reality show dinamico e spontaneo, che

seguirà i 5 ragazzi durante la loro esperienza in nave e nelle vie e nelle piazze di Barcellona. Prima del

rientro a Civitavecchia, la nave Cruise Roma sosterà infatti nel porto del capoluogo catalano la notte di

domenica 15 luglio e la giornata di lunedì 16 luglio per dare a tutti la possibilità di scoprire una delle più

divertenti e animate città d’Europa.

Quote

a partire da 335 euro a persona.

La quota comprende: viaggio da Civitavecchia a Barcellona e

ritorno con sistemazione in cabina quadrupla interna, pernottamento a bordo della nave ferma in porto a

Barcellona, tre prime colazioni, cocktail di benvenuto e intrattenimenti come da programma. Il pranzo o la

cena presso il self-service della nave costano 10 euro l’uno a persona. A chi acquista il biglietto entro il 25

giugno, verrà applicato uno sconto del 10%.

Tra un dj set e un pool party, tutti i partecipanti potranno dedicarsi alla scoperta dell’ammiraglia Cruise

Roma: un vero e proprio gioiello di mari, del tutto simile a una vera e propria nave da crociera. E’ dotata

infatti di cabine e suite spaziose, ristorante panoramico e self service di bordo, piscina e solarium, centro

benessere con sauna e bagno turco. Gli amanti del gioco potranno scegliere il casinò, mentre per tutti gli

altri sono sempre disponibili il grande salone dello Smaila’s Club con musica dal vivo e la discoteca del

ponte 10, che in quest’occasione sarà dedicata ai dj set.

Per informazioni e prenotazioni

Sito web:

www.grimaldi-lines.com;

www.crazyboat.it

Call Center: +39 081 496444 ; E-mail:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

31 May 2012
by Redazione - 
Pubblicato in Turismo

toronto

Forse non tutti sanno che la maggior parte dei film e dei serial ambientati nelle metropoli statunitensi è in realtà girata a Toronto, chiamata per questo motivo ‘North Hollywood’. La città, oltre ad essere sede del TIFF, rinomato festival del cinema, ospita in questi giorni le riprese dell’ultimo capitolo di Resident Evil e per tutto l’anno è ricca di eventi e set…peraltro molto spesso visitabili! 

Ogni anno il TIFF - festival cinematografico famoso a livello mondiale - trasforma Toronto in una grande kermesse del cinema, ma questa meravigliosa macchina dei sogni non si esaurisce con settembre. Infatti, la capitale dell’Ontario per tutto l’anno continua a vivere come ‘luogo da film’ in ogni sua declinazione.

Un noto - ma poco confessato – ‘segreto’ del cinema hollywoodiano è che, data la grande somiglianza della metropoli canadese a quele statunitensi, per ottimizzare tempi e risorse (è molto conveniente girare qui, sia da un punto di vista economico che per buona disponibilità dell’amministrazione cittadina) spessissimo si utilizzano le strade di Toronto per le riprese di film, tramutandole in Chicago o New York. Numerosi sono gli esempi sul grande schermo: in primis – paradossalmente! - il film/musical Chicago (2000) vincitore di 6 Oscar e 3 Golden Globes. Come ‘si evince’ dal titolo, si tratta di una storia ambientata nella città dell’Illinois… In realtà è stato girato interamente a Toronto!

E questo è solo un caso tratto da una lunga lista di cui - per ovvie ragioni di spazio - citeremo solo alcuni titoli, come La Mosca (1986) di Cronenberg, Tre scapoli e un bebè (1988), A History of Violence (2005), American Psycho 1-2 (2000-2 ), Blues Brothers (1998), Cinderella Man ( 2005), L’Alba dei Morti Viventi (2004) La terra dei Morti Viventi (2006) di Romero, I Fantastici 4 (2005), Grasso è Bello - Hairspray (2007), Come Farsi Lasciare in 10 Giorni (2003) L’incredibile Hulk (2008), Il mio Grosso Grasso Matrimonio Greco (2002), tutti gli episodi di Scuola di Polizia (dall’’84 all’’87) e dell’Enigmista (dal 2004 al 2008), Serendipity (2004), True Lies (2004), Twister (1996), Il Giardino delle Vergini Suicide (1999), X-Men (2000) e, last but not least, non solo Resident Evil: Apocalypse (2004) ma anche - e soprattutto in questi giorni - l’ultima puntata della saga con l’atletica Milla Jovovich come protagonista: Resident Evil 5 - Retribuition, in uscita nelle sale italiane ed USA il 14 settembre 2012.

Un esempio della grande cura che Toronto offre a chi gira nel suo territorio è il suggestivo set allestito per questo film in un hangar subito fuori città - la Richard L. Hearn Generating Station - una centrale energetica abbandonata dal 1995, dove è stata ricreata una base sovietica in pieno stile “guerra fredda” addobbata con falci e martelli, stelle rosse, missili, sale di controllo, una lunga distesa desolata di ghiaccio polare interrotta improvvisamente da un sommergibile e una jeep ribaltata. Sempre nella medesima struttura, poi, per i giornalisti è stata allestita una piccola sala di proiezione con maxi schermo e immancabili occhiali 3D. (Notizia per cinefili curiosi: qui avviene il duello fatto di audaci acrobazie a tra Milla Jovovich, Sienna Guillory e Michelle Rodriguez.)

Ma anche per la gente comune Toronto offre la possibilità di vivere “l’esperienza del set”. Per esempio si può partecipare ai molteplici laboratori ed eventi che tutto l’anno si organizzano nella TIFF Bell Lightbox, , la nuova sede del Toronto Film Festival. Inoltre, all’interno dell’ originale ed elegante architettura sono presenti 5 cinema, 2 gallerie, 3 sale workshop, un centro studio, un bistrot, un ristorante, il lounge bar e la cineteca multimediale…insomma, un intero ‘santuario del cinema’. Oppure, si può provare l’ebbrezza di fare un tour fra le location dei film girati in città con la guida Richard Fiennes-Clinton (www.muddyyorktours.com ).

Certamente, Toronto è brava a fingersi ‘altrove’ ed è grandiosa nell’offerta di set mastodontici, comodità per tutti, disponibilità di spazi e mezzi inimmaginabili altrove ma, la cosa migliore di tutte qui è la vita reale, l’atmosfera che si respira: non c’è altezzosità, persone e luoghi sono sinceramente ‘alla mano’.

Il motivo per Toronto è così popolare case di produzione, stelle del cinema e appassionati ha certo più a che fare con il vero carattere della città, con i suoi abitanti, i suoi scorci, gli eventi e tutte le cose piacevoli ed affascinanti che…accadono anche e soprattutto fuori campo!

Alcune location popolari di Toronto

 

  • THE FAIRMONT ROYAL YORK HOTEL – Edificio storico e lussuoso (nell’architettura e negli interni) è stato il set per “The Cinderella Man” e“Serendipity” ed è uno dei preferiti per alloggiare anche dalle celebrità di passaggio.
  • UNION STATION – L’antica stazione dei treni ha fatto da sfondo a “Chicago” e ora ad “Amelia” con Richard Gere e Hilary Swank.
  • THE ELGIN AND WINTER GARDEN THEATRE CENTRE – Costruito nel 1913 da Marcus Loew per il vaudeville e la proiezione di film muti, è riconosciuto quale tesoro nazionale. Sede della premiazione del Film Festival del 2009, lo si può riconoscere in “Chicago” e “Amelia”.
  • THE UNIVERSITY OF TORONTO -

“Mean Girls”, “Chicago” e “Capote” oltre a numerosi spot internazionali sono stati girati in questa università ‘da cartolina’ eretta nel 1850.

  • YONGE STREET - Il costante flusso di gente in movimento fa di Yonge Street una location molto amata dai registi: “The Cinderella Man”, “L’Incredibile Hulk”,e il serial USA “Queer as Folk”.
  • THE DISTILLERY DISTRICT – Il distretto manifatturiero Gooderham and Worts che durante l’Ottocento fu la distilleria più grande dell’Impero Britannico è oggi un vivace centro di arte e cultura, con scorci indimenticabili che si possono scoprire in “Chicago”, “X-Men”, “Cinderella Man”, “Against The Ropes”con Meg Ryan e “The Hurricane: il grido dell’innocenza”.
  • CABBAGETOWN – Con le case vittoriane color mattone scuro stile New York e le casette a schiera genere San Francisco è stata il versatile set per “Il mio grasso e grosso matrimonio greco”, “Serendipity” e “Focus”.
  • OLD CITY HALL – Il castello e la torre dell’orologio compaiono in “The Pentagon Papers”, “Chicago”, e molti altri film storici.
  • NEW CITY HALL – La sua architettura avveniristica fa da sfondo a “Resident Evil: Apocalypse”
  • CASA LOMA – Questo ‘castello medievale’ creato dall’eccentrico milionario Henry Pellatt è per sua natura un set meraviglioso e versatile. Da “X-Men” a “Chicago” fino a “The Pacifier”.
  • SAINT LAWRENCE MARKET – Una delle istituzioni della città, tra le più amate e visitate di Toronto, vede la sua grande e suggestiva hall ripresa in numerosissimi film tra cui “L’amore in gioco”, “Regole d’onore” e molti altri serial internazionali.

 

 

Segui Toronto sul web: www.seetorontonow.com

Facebook:

Blog: www.torontoturismo.it

21 May 2012
by Redazione - 
Pubblicato in Viaggi

valzer foto

 

Il vostro lato più sentimentale anela all’Ottocento? Sentite il fascino delle atmosfere romantiche e delle eroine appassionate? Avete mai letto “La signora dalle camelie” di Alexandre Dumas figlio o assistito alla “Traviata” di Verdi all’Opera? Se la risposta è sì, allora non perdete l’occasione unica di assistere ad un vero ballo dell’Ottocento, in cui le coppie volteggiano in un fruscio di crinoline di seta. Succede all’Hotel Quirinale di Roma venerdì 25 maggio 2012.

La serata inizia alle 19.30 con un aperitivo in giardino. E’ incredibile, ma l’Hotel Quirinale ha proprio nel centro di Roma un magnifico giardino interno, con una fontana, il prato, tanti fiori e un imponente cedro del Libano nel mezzo! Il ballo organizzato dall’Associazione Roma 800, inizia alle 20.30 nei magnifici saloni dell’albergo ed è seguito da una cena a buffet. I ballerini sono tutti vestiti con costumi d’epoca 1860. Vestito da sera per tutti gli altri. L’ingresso al ballo costa 85 euro, cena inclusa.

Per chi viene da fuori Roma e desidera pernottare, il costo della camera doppia all’Hotel Quirinale parte da euro 239 inclusa prima colazione, la tassa di soggiorno di € 3,00 per persona, per notte non è inclusa nel prezzo della camera.

La metà dell’Ottocento è proprio il periodo in cui il valzer trionfa. Un ballo “scandaloso” in cui per la prima volta nella storia la coppia è protagonista e si lancia abbracciata in giri vorticosi, esprimendo liberamente la propria passione romantica. Una danza ben diversa da quelle finora in auge, soprattutto nel Settecento, la “contraddanza”, in cui i ballerini si schierano in due file contrapposte e poi si incrociano in varie figure eseguendo dei passi rigidamente coreografati diretti da un “maître de ballets”.

Non c’è luogo più adatto dell’Hotel Quirinale per questo spettacolo affascinante: non appena l’Italia fu finalmente unificata, l’imprenditore Costanzi iniziò la costruzione di un complesso vicino alla Stazione che comprendeva un albergo e il teatro dell’opera, di cui la capitale mancava. L’Hotel Quirinale fu augurato l’8 gennaio 1874, mentre per l’inaugurazione del Teatro dell’Opera (allora Teatro Costanzi) bisognò aspettare il 25 novembre 1880. Albergo e teatro erano (e sono tuttora) collegati da un “passaggio segreto”, che lo rende unico e ne decreta il successo tra tutti i grandi artisti che si esibiscono all’Opera.

Da allora nelle sontuose camere dell'elegante albergo sono stati ospitati personaggi cari agli amanti del bel canto, come Toscanini, Puccini, Mascagni, Caruso, Del Monaco e in anni più recenti Carla Fracci, Nureyev e la mitica Callas, protagonista nel 1958 di una chiacchieratissima fuga dal palcoscenico, proprio attraverso il passaggio che collegava il teatro all'albergo.  

Di tempo ne è passato, ma a tutt'oggi l'atmosfera aristocratica che si respira nelle sontuose sale e nelle elegantissime 210 camere e suites, tutte arredate in stile Impero e dotate dei più sofisticati accorgimenti tecnologici, ne fa l'indirizzo preferito da una clientela estremamente esigente, in gran parte composta ancora di personalità dello spettacolo e di amanti del mondo della lirica, che apprezzano in particolare il rapporto sempre vivo esistente tra l'Hotel Quirinale e il Teatro dell'Opera. 

Hotel Quirinale – Via Nazionale 7 – 00184 Roma

Tel. 06/4707 – Fax 06/4820099

E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Internet www.hotelquirinale.it

 

                                                                               Testo di  Marina Tavolato

Pagina 92 di 93