MetropolNews

14:5816102019

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Turismo Turismo Salina di Cervia intreccio di acqua, natura, suggestioni

Salina di Cervia intreccio di acqua, natura, suggestioni

raccoltaSale-300x200La Salina di Cervia , la più a nord d’Italia, situata  a breve distanza dalla costa nell’immediato entroterra di Cervia, molto interessante dal punto di vista paesaggistico, naturalistico e culturale, è  stata riconosciuta inserita come Zona Umida di Importanza Internazionale nella convenzione di Ramsar. Dal 1979 è divenuta Riserva Naturale dello Stato di popolamento animale , qui si possono incontrare flora e fauna selezionate da migliaia di anni di permanenza in salina nelle quali il livello d’acqua . Nelle saline il livello dell’acqua  è alto  pochi centimetri con una  concentrazione di sale  superiore al 150%.
wewrvisite-saline-cervia1
Dall’antichità sino ai giorni nostri , per la mancanza di mezzi di refrigerazione, il sale di Cervia era utilizzato per conservare carni e pesci, il processo estrattivo , dal 1959 avviene con metodi industriali tranne che nella salina Camillone nella quale il sale si ottiene con procedimenti artigianali .  
Il sale marino cervese è il famoso “sale dolce” privo dei sali amari come i cloruri di potassio e di magnesio perché non hanno il tempo di formarsi causa  la
raccolta

PietrangeloMichele

 giornaliera, è lavato con acqua madre  ovvero con acqua con salinità più elevata  del mare  ma  più bassa di quella del sale ,l’essicazione avviene con metodi naturali così si mantiene un umidità del  2% . Il Sale marino artigianale di Cervia dal 2004 è presidio Slow Food  , la storia di Cervia , la città del sale , da sempre  è strettamente legata a quella delle sue saline nelle quali l’estrazione   “dell’oro bianco” risale all’epoca etrusca.. 
 
La salina di Cervia  è formata da oltre 50 bacini ,circondata da un canale di 16 chilometri, che consente all’acqua del mare Adriatico di entrare ed uscire dalla salina L’ambiente della salina, unico e incontaminato è riserva naturale dal 1979,  vivono e nidificano numerose  specie di  volatili : l’Airone bianco e cenerino, la Garzetta, il Cormorano, il Germano reale, il Mestolone,il Gabbiano, l’Avocette, i Cavalieri d'Italia, il  Martin pescatore, il Fenicottero rosa, la Sterna, e altri rapaci. 
 
La vigilanza della riserva è affidata al Corpo Forestale, i visitatori , accompagnati da personale autorizzato possono effettuare escursioni guidate alla salina per scoprire l’unicità del paesaggio e vivere la natura in tutte le sue sfumature , a piedi ,   in barca elettrica di giorno al tramonto  o nella suggestiva atmosfera del tramonto .
 
Il Centro Visite è il punto di partenza per visite ed escursioni guidate, accanto sorge il Museo del sale  , nel quale sono conservati gli antichi attrezzi e manufatti utili per l’estrazione . A facilitare la comprensione provvedono immagini e proiezioni sulle fasi della raccolta del sale, prima della meccanizzazione del processo estrattivo degli anni '50   La Salina è sicuramente un paradiso per amanti di birdwatching e fotografia naturalistica. 
 
Centro visite Salina di Cervia , periodo di apertura: stagionale dal 19-03-2016 al 01-11-2016
orario
dal 19 marzo al 5 giugno
sabato, domenica e festivi dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 al tramonto
dal 11 giugno all'11 settembre
tutti i giorni dalle ore 15.30 al tramonto
dal 17 settembre al 1 novembre
sabato, domenica e festivi dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 al tramonto
 
Per informazioni:
Centro Visite Salina di Cervia
V. Bova 61 - Cervia
Tel. 0544973040 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
                                                                                 di BRUNO MUSSO
Ultima modifica 06 Giugno 2016
Valuta questo articolo
(0 Voti)