MetropolNews

17:5101102020

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Turismo Viaggi Le terme della Repubblica Ceca

Le terme della Repubblica Ceca

terme 1Le località più celebri -al tempo stesso luoghi di cura, mete turistiche, centri culturali e città mondane- sono quelle del cosiddetto Triangolo termale della Boemia occidentale: Karlovy Vary (o Karlsbad), Marianske Lazne (o Marienbad) e Frantiskovy Lazne (o Franzensbad).
 
Karlovy Vary è la più antica, fondata da Carlo IV. Oggi rinomata
località turistica, è bagnata da ben 12 sorgenti principali e 200 secondarie e vanta un nuovissimo centro per l’idroterapia. L’acqua termale zampilla nelle hall degli hotel e nei parchi e non è raro vedere chi passeggia da una fonte all’altra con una tazzina al collo per la cura idropinica. La scienza conferma che le acque di Karlovy Vary, ricche di sodio, bicarbonato e solfato sono prodigiose contro diverse affezioni, dai disturbi digestivi al diabete, dall’obesità ai disordini del metabolismo, dalla gotta alle difficoltà del sistema motorio… Nelle cure si ricorre anche a fanghi, impacchi e bagni. Nell’elegante albergo Carlsbad va di gran moda la Spa Suites: coccole e trattamenti di coppia, personalizzati, nell’intimità di locali termali riservati ad uso esclusivo. Marianske Lazne, fondata agli inizi del XIX secolo e circondata di boschi, è un gioiello di architetture liberty e neoclassiche il cui fascino non si è mai sbiadito nei secoli. Le prime fonti furono scoperte addirittura nel XVI secolo e oggi se ne contano almeno 100 tra città e dintorni. La composizione delle acque varia molto e quindi sono diverse anche le indicazioni mediche: qui si curano fegato e vie urinarie, sistema linfatico, disturbi neurologici, apparato digestivo, diabete, affezioni respiratorie generiche, difficoltà motorie e problemi dermatologici. Queste sono le terme apprezzate anche dai patiti del golf, punta di diamante dell’offerta per esempio dell’hotel Esplanade, giudicato dagli utenti di Tripadvisor al secondo posto tra i migliori alberghi al di fuori di Praga per il 2014. Frantiskovy Lazne è la più piccola. Eppure la più “grande”, premiata come miglior stabilimento termale ceco dal punto di vista medico. Graziosa cittadina ricca di verde e ornata di aiuole fiorite, Frantiskovy Lazne conserva intatte le atmosfere dei primi ‘900, con i tipici edifici e padiglioni in stile neoclassico. Suo fiore all’occhiello sono le sorgenti di acqua alcalina, i fanghi ricchi di zolfo e ferro e i gas naturali, tutti impiegati con successo nel trattamento di disturbi cardiovascolari, problemi a muscoli e articolazioni, malattie ginecologiche e infertilità e nella riabilitazione dopo l’infarto.
 
Sempre in Boemia occidentale, non va poi tralasciata Jachymov, prima stazione termale al mondo a impiegare il radon per scopi terapeutici. Ai piedi dei Monti Metalliferi, la località deve il suo successo ai minatori che nei primi anni del ‘900 scoprirono nelle miniere di uranio un ricco giacimento di radon, gas radioattivo prodotto dal decadimento dell’uranio appunto. I bagni in acqua radioattiva, pompata in profondità per riempire le vasche delle terme, alleviano dolori e malattie articolari, aiutano nella riabilitazione post-operatoria, stimolano la circolazione sanguigna e migliorano il sistema immunitario. Le terme di Jachymov sono efficaci anche contro diabete e disturbi nervosi.
 
Teplice è il centro termale più antico di tutta l’Europa Centrale: quest’anno compie ben 860 anni. Al proprio attivo, oltre duemila anni di esperienza e tradizione nel restituire salute e benessere. Il ritrovamento di monete romane e gioielli celtici testimoniano il passaggio di antichi popoli noti per la loro passione per le terme. A cavallo tra XIX e XX secolo, Teplice era nota come la “Piccola Parigi” o il “Salotto d’Europa”. Non sorprende quindi che di qui siano passati teste coronate, Goethe, Beethoven, Wagner, Chopin e Listzt. Le acque benefiche di Teplice vengono impiegate nella cura dei problemi dell’apparato motorio, del sistema circolatorio e dei disturbi nervosi. Qui già gli antichi insegnavano a godere dei piaceri della vita e quindi a celebrare l’importante anniversario delle Terme di Teplice saranno fiumi di birra e stuzzicanti specialità gastronomiche offerte a chi acquisterà lo speciale pacchetto enogastronomico confezionato per l’occasione. Altro vanto boemo sono le terme di Lazne Kynzvart, vera oasi di salute per bambini. A 780 metri di altitudine, immersa nella foresta, la località è caratterizzata da un microclima particolarmente salubre. Il contesto ideale per curare le affezioni delle vie respiratorie dei piccoli. E infatti Lazne Kynzvart in questo campo è accreditato come il miglior stabilimento termale di tutta la Repubblica Ceca. Il centro è specializzato in genere nella cura dei disturbi di bambini e adolescenti (2-15 anni), tanto che negli anni ha allargato le proprie prestazioni 

terme

anche alla cura di manifestazioni allergiche della pelle e disturbi del fegato e delle vie urinarie in questa fascia d’età.
 
Ma l’intero territorio ceco è una miniera di benessere e “nasconde”
luoghi poco conosciuti dallo straniero, dove affidarsi a una natura meravigliosa, aria ancora pulita, clima mite e una tradizione antica in fatto di salute. E’ il caso della Moravia, dove a lambire una natura rigogliosa e verdissima, è quella che è stata definita l’aria più pulita d’Europa.
Qui, regina indiscussa delle terme è la stazione di Luhacovice, nel Sud della Regione, “benedetta” da una sorgente di zolfo e ben 15 fonti curative. Particolarmente ricche di anidride carbonica e sali minerali, le sue acque sono considerate tra le più efficaci d’Europa. Associate a moderne pratiche di cura e riabilitazione, sono particolarmente efficaci nella cura dei disturbi degli apparati respiratorio, motorio e digerente, nella regolarizzazione del metabolismo e nella lotta a diabete e obesità. Nel 2014 lanciano uno speciale programma per la rigenerazione della schiena e delle articolazioni. Per quanto riguarda l’offerta per famiglie, da segnalare che il Luhacovice Resort ha appena inaugurato un parco divertimenti per bambini, con tra gli altri funivia e parete da arrampicata. Per celebrità segue a ruota Hodonin, dove distese ordinate di pregiati vigneti celano nel sottosuolo acque bromoiodiche, utili tra l’altro nel trattamento di malattie cardiologiche, del sistema circolatorio e di quello nervoso. Qui ci si cura soprattutto con l’idroterapia ma anche con massaggi, kinesiterapia, meccanoterapia, impacchi di torba, crioterapia. Zlin, cuore di una regione bellissima, vanta tra le sue perle Kostelec U Zlina, con una tradizione termale e curativa che risale al 1742. A regalarle fama, le sorgenti sulfuree, efficaci nella cura della pelle e dei disturbi delle articolazioni e quindi del sistema motorio. Quelle di Bludov sono note come le terme dei bambini. Sfruttano una sorgente naturale, fortemente alcalina di solfato cloruro-sodico ad elevato contenuto di fluoride, soprattutto nella cura di piccoli che hanno subito interventi all'apparato urinario, di quelli che presentano infiammazioni renali o delle vie urinarie, di quelli affetti da catarro nelle alte vie respiratorie. Negli ultimi decenni, poi, si sono distinte nella cura del “male dei tempi moderni”: l’obesità infantile. Per i problemi della pelle ci sono invece le terme di Ostrozska Nova Ves, dalla specificità appunto dermatologica e particolarmente efficaci contro psoriasi, dermatiti, eczemi e acne. Doveroso infine citare le terme di Priessntz aJesenik . Sono intitolate a Vincenz Priessnitz, meglio noto come “il dottore delle acque”, che nel 1822 fondò qui il primo istituto di idroterapia al mondo. Nello stabilimento si curano i disturbi dell’apparato circolatorio e respiratorio, quelli del metabolismo e le affezioni dermatologiche ma si punta anche molto sul wellness con trattamenti all’avanguardia e innovativi, come le new entry 2014: alla canapa, al cocco e al luppolo. Punto di forza delle terme è poi il grande parco per le cure idroterapiche all’aperto, con vasche, ruscelli, docce e altre “attrazioni” per un percorso curativo en plein air. Gli sportivi apprezzano a Jesenik in particolare attrezzature e infrastrutture per il cicloturismo, oltre ai percorsi per nordic walking. Particolarmente curata e mirata da queste parti
anche l’offerta per famiglie, con percorsi di cura su misura, attività e intrattenimenti per bambini
Ultima modifica 02 Maggio 2014
Valuta questo articolo
(0 Voti)