MetropolNews

00:5116012021

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Turismo Viaggi Alsazia una regione da scoprire

Alsazia una regione da scoprire

petite-france-strasboNella prestigiosa location dell’Hotel Turin Palace si è svolta per la stampa torinese , la presentazione della regione Alsazia organizzata da Atout France , Ente per lo Sviluppo del Turismo Francese diretto da Fréderic Meyer  ( www.france.fr  ) . Barbara Lovato, capo ufficio stampa e coordinatrice dell’evento ha presentato  Marie Reine Fischer, Vice Presidente de l’’Agence d’Attractivitè de l’Alsace  e Consigliere Regionale Alsazia Champagne-Ardenne Lorena , che ha illustrato il meglio della regione e le novità del territorio. 
L’Alsazia , terza Regione della Francia, geograficamente si trova nel nord est tra le pendici
dei monti Vosgi e il fiume Reno,confina con Germania e  Svizzera, ricca di bellezze naturali e artistiche. Dall’Italia è accessibile in aereo, treno, macchina, dista 5 ore da Milano, 6 da Torino, è la destinazione ideale per trascorrere un weekend tra arte, natura e gastronomia.  Le  città più importanti sono Strasburgo,Colmar,Malhouse.  Strasburgo è una città internazionale tra le più belle d’Europa, sede del Parlamento Europeo, il centro è stato dichiarato Patrimonio dell’Unesco, la sua splendida cattedrale gotica, lo scorso anno ha festeggiato con eventi di rilievo , la sua storia millenaria (   www.cathedrale-strasbourg-2015.fr  ). Dopo anni di ristrutturazione gli antichi Allevamenti Nazionali di Cavalli, Les  Haras, classificati monumenti storici, sono stati trasformati in hotel di lusso e brasserie ( www.les-haras.com ) Per eventi esclusivi è stata realizzata una installazione dell’agenzia di design Joulin-Manku  ispirata alle tende mongole , le pelli sono state cucite a mano dalle Tanneries Alsaciennes Haas, fornitori di Hermès. Nel centro della brasserie si erge uno scalone monumentale di legno e metallo. L’Aubergede Lill , tempio della gastronomia alsaziana,sorge nel piccolo villaggio d’Illhauesern, sulle rive dell’Ill, lo chef Marc Haeberlin , tre stelle Michelin, propone una cucina da “condividere con chi si ama” ( www.auberge-de-l-ill.com ) . Il Graffalgar è un hotel un po’ speciale , le pareti interne delle camere sono state rivestite di graffiti, ognuna diversa dall’altra, realizzate da 15 artisti che hanno espresso il loro estro creativo rendendo unico l’ hotel  ( http://www.graffalgar-hotel-strasbourg.fr  ). In novembre Strasburgo ospita la St’art, Fiera d’Arte Contemporanea, la seconda dopo la FIAC di Parigi ( www.st-art.fr ).  

Orari-e-prezzi-Museo-d

 Colmar è una città a misura d’uomo custode di un ricco patrimonio artistico, da visitare il Museo Unterlinden  recentemente ristrutturato  dallo studio d’architettura di fama internazionale Herzog & de Meuro, lo pone oggi a livello dei più grandi musei  internazionali., vi è custodita una copia su arazzo del famoso Guernica  ( www.musee-unterlinden.com ). Il Festival Internazionale di Colmar, a inizio luglio, è considerato tra i 10 festival  di musica classica migliori al mondo  ( www.festival-colmar.com ).   A Wingen-sur-Moder , si trova  l’hotel di lusso Villa Lalique nell’abitazione di  quell’artista visionario che è stato  René Lalique , l’hotel museo comprende 6 suites Art Déco uniche , il ristorante con lo chef  Jean-Georges Klein si distingue per la gastronomia avanguardista  unita al geniale sommelier Romain Iltis, per la spettacolare cantina, 200m2 e circa 12 000 bottiglie speciali, un vero inno all’arte di vivere che le ha valso le 2 stelle Michelin dopo soli tre mesi dall’apertura  (  www.villarenelalique.com  -  www.musee-lalique.com   ).  
 
Mulhouse città dall’identità unica, ha trasformato il suo passato industriale in fonte di cultura e storia, famoso il Museo dell’Auto , sono esposti oltre cento esemplari di Bugatti Royal , al  Musée de l’Impression sur Etoffes, il Museo dei Tessuti Stampati, presenta la più grande collezione del mondo, di campioni di tessuti stampati,circa 6 milioni di pezzi, al suo interno , annualmente, viene ospitata una mostra di importanti stilisti di moda, quest’anno è in mostra   Chantal Thomass  con le sue collezioni ( www.musee-impression.com   - www.eauville.com  - www.tissage-gander.fr ).  
L’Alsazia è la regione più stellata di Francia, dopo Parigi,  è conosciuta e apprezzata per l’enogastronomia, 28 ristoranti stellati nel suo territorio . Julien Binz. lo chef, “maître cuisinier de France “ , una stella Michelin con  Pascal Leonetti, “miglior sommelier di Francia “ nel 2006 hanno aperto un  ristorante ad Ammerschwihr, cucina creativa e ambiente raffinato (  www.restaurantjulienbinz.com ). Davanti all’abitazione  del famoso pittore Martin Schongauer, lo chef Loïc Lefebvre, una stella Michelin, ha creato il suo ristorante, elegante e informale, cucina moderna e originale ( .www.atelier-peintre.fr ). Altro rinomato chef alsaziano è Jérôme Jaegle, Bocuse d’Or Francia nel 2010, 4° al Bocuse d’Or Mondiale nel 2011, ha scelto l’Alchemilla, l’erba-stella, come simbolo per il suo ristorante, ha aperto a  Kaysersberg., propone un menù creativo, naturale, con prodotti raccolti nei campi o frutto della caccia, o coltivati nel suo orto. (  www.lalchemille.fr )
.
L’Hostellerie La Cheneaudiére & Spa  è una struttura che sorge nella  Vallée de la Bruche e associa la raffinatezza di un Relais & Châteaux all’autenticità della natura , 2000 m2  di Nature-Spa,, ha ottenuto il riconoscimento di “Migliore Spa d’Hôtel in Europa”.  Muro vegetale, vasca con acqua filtrata dalle piante, l’hammam-alveare, dove si ammira il panorama dietro la gran vetrata della sauna ( www.cheneaudiere.com ). Corinne e Didier: per condividere la propria passione per l’arte hanno aperto « Les Arts verts », un b&b d’artisti a Kruth nel cuore della Valle della Thur  (  www.chambre-les-arts-verts.com  ).
 
Il territorio alsaziano è ricco di storia e cultura da scoprire  come il  Castello dell’ Haut-Koenigsbourg  del XII secolo,circondato da alti pini delle foreste dei Vosgi  è fuori dal tempo e dalla realtà  (  www.haut-koenigsbourg.fr ).Nelle vicinanze della stazione di Strasburgo sorge un museo insolito, il Musée Chateau Vodou allestito nell’ex serbatoio idrico a torre , della città, per scoprire tutto su feticci, amuleti e rituali magici ( www.chateau-vodou.com ).
Nell’ex abbazia benedettina di S,Leonardo ai piedi del Mont Sainte Odile.ha sede nella Maison Spindler il museo dell’’arte dell’intarsio , in esposizione creazioni di artisti del XIX secolo tra i quali spiccano le opere di Charles Spindler . Intorno al Mont Saint Odile sorge il Muro Pagano del 1° secolo a.C. che si estende
per 11 km è costituito  da blocchi giganteschi ,il cui utilizzo è ancora avvolto nel mistero .www.spindler.tm.fr
vista-principale-di-etrance-d
 

Route-des-Vins-770x439 c

L’Alsazia è il luogo ideale per i buongustai, mille sapori diversi accompagnano il pasto, dal dolce al salato. Tipico prodotto di questa regione è il  il pane al miele , il pain d’épices,  Gertwiller, è  il villaggio alsaziano del pain d’épices  in esposizione al Palais du Pain d’Epices  per carpirne i segreti di produzione, a Strasburgo , Mireille Oster,  ha creato il proprio marchio di pain d’épices e mostra le sue “collezioni” dolci nella  sua boutique di rue des Dentelles.
 
L’Alsazia produce grandi vini, i vigneti si trovano alle pendici dei Vosgi, al riparo dai venti freddi del nord, si  producono quasi esclusivamente vini bianchi, Gewurztraminer, Pinot grigio, Riesling sono i più rinomati. Il  Gewurztraminer è un vino bianco aromatico e speziato, considerato il capolavoro della viticoltura alsaziana, è mondialmente conosciuto e riconosciuto per le sue caratteristiche aromatiche eccezionali. . I vigneti migliori sono classificati grand cru d'Alsace, il riconoscimento più alto che può essere attribuito ad un vino, prendono il nome della vigna o del luogo:, se ne contano 51, pressoché uno in ogni Comune viticolo alsaziano  I vigneti alsaziani sono inseriti in un paesaggio fantastico da scoprire attraverso la celebre “Strada dei vini” che si snoda da nord  a sud della regione per 170 chilometri , tra pittoreschi villaggi fioriti , vigneti, winstubs, accoglienti cantine, rinomate città.      Da generazioni le acquaviti Massenez sono conosciute e apprezzate in tutta la Francia ed esportate in America, Giappone.  ( www.massenez.com ). Al vigneto Klur si può gustare al bistrot gourmand  KatZ,  il Gentil de Katz vino d’assemblaggio che riunisce i 3 vitigni più celebrati d’Alsazia. e il Voyou de Katz (Sylvaner, Muscat e Riesling)  ( www.klur.net ).Météor è il più antico birrificio d’Alsazia, a giugno 2016 apre Villa Météor per scoprire i segreti dei maestri birrai ( www.brasserie-meteor.fr ).
 
L’Alsazia è una regione  legata alle tradizioni con un ricco passato storico ma con uno sguardo proiettato verso il futuro.
 
                                                                                        di BRUNO MUSSO 
Ultima modifica 16 Giugno 2016
Valuta questo articolo
(0 Voti)