MetropolNews

03:0712072020

Ultimo Aggiornamento01:04:45 PM GMT

Back Turismo Viaggi Provenza è terra di vigneti sin dall'Antichità.

Provenza è terra di vigneti sin dall'Antichità.

imagesmnhProvenza è terra di vigneti sin dall'Antichità. Sono stati i Greci

a introdurre la vigna nel sud della Gallia, nel V secolo a.C. Il territorio meridionale, sempre generoso, produce tutti e tre i colori: rosso, bianco e rosato.

L'area compresa tra Avignone e il Luberon offre vini Côtes du Rhône e denominazioni prestigiose di rossi strutturati e corposi: Gigondas, Vacqueyras, Rasteau. Senza dimenticare i suoi Chateauneuf-du-Pape, eletti migliori vini al mondo: corposi e strutturati i rossi, rotondi e voluminosi i bianchi! I suoi vini dolci come il Beaumes-de- Venise e il Rasteau accompagnano a meraviglia foie gras e dolci secchi.

Prendetevi il tempo per una passeggiata nel cuore del vigneto dei Côtes du Rhône, a dir poco eccezionale! Gigondas, villaggio arroccato che sovrasta il vigneto, merita assolutamente una visita, passando prima per il sontuoso massiccio dal profilo dentellato delle Dentelles de Montmirail. Una sosta a Séguret è una tappa obbligata, in uno dei più bei villaggi di Francia, arroccato sulle pendici di una collina, e a Vacqueyras, anch'esso in altura. Fermatevi poi a Orange per visitare il Teatro Antico e l'Arco di Trionfo, classificati Patrimonio Mondiale dall'UNESCO.

Il Teatro Antico di Orange è il teatro romano meglio conservato in Europa. La sua reputazione è dovuta al magnifico muro di scena, in un sorprendente stato di conservazione, unico nel mondo occidentale. Tempio dello spettacolo in epoca romana, lo è ancora di più al giorno d'oggi per la gioia degli appassionati di musica lirica di tutto il mondo, grazie al Festival dell'arte lirica le Chorégies. bikingBurgundy

La visita prosegue a Rasteau, quindi a Cairanne. Qui, salite fino in cima al villaggio per contemplare le distese di vigne a perdita d'occhio. Fate una sosta a Vaisonla- Romaine per ammirare gli antichi resti, il più vasto cantiere di scavi archeologici romani di Francia. Sul percorso s'incontreranno numerose cantine e tenute vinicole, i cui proprietari saranno felici di accogliervi per farvi degustare i loro vini!

Roseé primo vino della  storia .

Durante tutta l'Antichità, la conoscenza del vino si diffonde attorno tutto il bacino mediterraneo, favorendo il commercio e talvolta anche le invasioni. 600 anni prima della nascita di Cristo, i focesi sbarcano così sulla costa provenzale, fondano Marsiglia e si disperdono poco a poco in tutta la regione, introducendo la cultura del vino e i loro vini di «colore chiaro» che trasportano nelle stive delle navi, e che la Provenza bonificherà nel corso dei secoli per farne i rosé più pregiati. Oggi, il rosé di Provenza è simbolo di convivialità attorno a piccole storie che i provenzali si raccontano all'ora dell'aperitivo...

provence2www.vinsdeprovence.com 

Più a sud, si trovano i vigneti delle DOC Ventoux e Luberon. In queste zone, più della metà dei villaggi vive della vigna. Ma la Provenza, è conosciuta anche per i suoi Côtes de Provence, e soprattutto per i suoi rosé che si bevono belli freschi d'estate all'ombra di un pergolato. Vino conviviale, è l'ideale se condiviso tra amici. Disinibito, s'adatta completamente a una gastronomia sgombra da qualsiasi codice, abbinandosi a meraviglia con la world cuisine.

Il rosé si apprezza con semplicità, sinonimo di piacere sincero e spontaneo. È un nuovo modo di degustare il vino, più libero e rilassato. Lo si trova da Arles fino alle porte di Nizza.

Sul nostro territorio, la convivialità è ovunque! Dai piedi della montagna Sainte-Victoire tanto cara a Cézanne, proseguite fino a Rousset, nel cuore dei paesaggi raffigurati dall'artista. Spingetevi fino al porticciolo di Cassis, dominato dalle falesie, e salite sui suoi vigneti che sovrastano le calanche! A pochi chilometri di distanza, un altro porto: Bandol, con le sue animazioni e il suo vino rosso apprezzato in tutto il mondo. Giunti all'affascinante villaggio arroccato di La Cadière-d'Azur, potrete ammirare dall'alto del promontorio le distese di vigne a perdita d'occhio.

Recatevi poi in un altro porto mitico, quello di Saint-Tropez, attraversando un'area talmente densa di vigneti che qui viene chiamata Provenza verde! E se avete tempo, spingetevi fino al «villaggio bio» di Correns, per degustare la sua produzione biologica!

Infine, se desiderate avere un'altra percezione di questa regione e dei suoi numerosi commercianti, vi suggeriamo un modo originale di scoprire i suoi vini briosi: gite in bicicletta elettrica nelle vigne o escursioni pedestri.

E ancora, stage di «cucina e vini» o soggiorni in alloggi ricchi di fascino nel cuore dei vigneti; tante alternative per cogliere l'essenza dei più antichi vigneti di Francia!

Alcune segnalazioni  per la Valle del Rodano     

Le Carré du Palais a Avignone, la capitale dei Côtes du Rhône.Un area è dedicata ai vini, alla gastronomia e alle belle boutique. Al suo interno, un ristorante gastronomico in estate, un wine-bar, una scuola enologica e alloggi di alto livello. Il tutto di fronte al Palazzo dei Papi.

http://avignon-tourisme.com 

La visita del Museo del Vino di Châteauneufdu- Pape: una scenografia sbalorditiva, una visione al contempo pedagogica e ludica dei vini della Valle del Rodano e di Châteauneuf-du-Pape in particolare.

www.brotte.com 

La Scuola di degustazione Mouriesse a Châteauneuf-du-Pape, nel cuore del villaggio, è nata da un laboratorio enologico. Si organizzano laboratori per tutti (il venerdì sera e il sabato mattina) e, su richiesta per i piccoli gruppi, attorno a tematiche specifiche e per qualsiasi livello.

www.oenologie-mouriesse.com 

Provence Panorama propone un accompagnamento dentro i vigneti attorno alla Valle del Rodano (Châteauneuf-du-Pape, Gigondas, ecc.) mediante tour per tutti o su misura.

www.provence-panorama.com 

o Wine Uncovered

www.wine-uncovered.com 

con la visita irrinunciabile di: Château La Nerthe, vasta e storica proprietà creata nel XII secolo, in un'epoca in cui i Papi s'insediano ad Avignone e incominciano la coltivazione dell'uva in questa località, ancora oggi un riferimento dei vigneti di Châteauneuf-du-Pape.

www.chateaulanerthe.fr 

Château Pesquié a Mormoiron, una magnifica tenuta gestita dalla terza generazione di viticoltori.

www.chateaupesquie.com   provence

Nel vigneto di Terra Ventoux, a Villes-sur-Auzon, si potrà scoprire in modo originale il territorio del DOC Ventoux: escursioni in bicicletta elettrica, in solex elettrico o in carrozza, seguite da una degustazione di formaggi di capra in abbinamento ai vini. E in più... Aper'Truffes, tartufo nero o scorzone, in base alla stagione, in compagnia di un tartuficoltore pronto a svelarvi tutti i suoi segreti, in particolare sugli abbinamenti con i vini.

www.terraventoux.com 

I Vignerons de caractère sono l'unione di 80 famiglie di viticoltori con esperienza e passione per i vini della Valle del Rodano. La loro cantina a Vacqueyras, ai piedi delle Dentelles de Montmirail, accoglie i visitatori per degustazioni di vini.

http://vdc.rhonea.fr 

Il Jardin Remarquable dello Château Val Joanis a Pertuis, rinomata azienda vinicola del Luberon.

www.val-joanis.com 

Nei vigneti della Camargue, all'interno dell'eccezionale area del Parco Naturale Regionale della Camargue, si producono vini di tutti e tre i colori, oltre al famoso riso.

Mas de Valériole

www.masdevaleriole.com 

Domaine de Beaujeu

www.domainedebeaujeu.fr 

Mas de Bouchaud

www.domainedebouchaud.fr 

Arte, architettura e vino allo Château La Coste vicino ad Aix-en-Provence. Simbolo di rinnovamento, i due edifici semicilindrici di vetro e acciaio adibiti alla vinificazione sono stati disegnati da Jean Nouvel. Una cantina per degustazioni, un ristorante, e una magnifica area espositiva dedicata all'arte contemporanea, da scoprire al ritmo di una passeggiata nel bel mezzo di boschi, colline, vigne e ulivi, con opere e installazioni di artisti e architetti del calibro di: Tadao Ando, Louise Bourgois, Frank O. Gehry, Liam Gillick, Andy Goldsworthy, Tatsuo Miyajima, Tunga e Franz West.

www.chateau-la-coste.com 

Alla Maison des Vins (la casa dei vini) dei Côtes de Provence, a Les Arcs-sur-Argens, i viticoltori della denominazione si sono riuniti per accogliere i visitatori con una cantina gestita da sommelier e una vinoteca che raggruppa 800 diverse bottiglie a denominazione Côtes de Provence, acquistabili alle stesse condizioni che presso il produttore.

www.maison-des-vins.fr/ 

Per maggiori informazioni 

Dalla piccola tenuta familiare da non perdere, al castello classificato patrimonio nazionale con una vista mozzafiato, passando per i B&B di carattere e le cooperative centenarie, le vigne...

I vini Côtes de Provence si scoprono lungo i sentieri della Strada dei Vini di Provenza www.routedesvinsdeprovence.com, mentre per scoprire i vini Côtes du Rhône, gli DOC Luberon e DOC Ventoux, basta seguire i sentieri della Valle del Rodano :

www.vins-rhone.com 

www.vinschaisnous.fr 

Il Consiglio dei vini della Provenza rappresenta il 96% del volume totale delle denominazioni nella regione (Côtes de Provence, Coteaux d'Aix-en-Provence, Coteaux varois en Provence) e riunisce 582 produttori (cantine private o cantine cooperative) e 42 società commerciali.

In Provenza, l'offerta enoturistica dei viticoltori è molto varia: visita di cantine e laboratori, degustazioni commentate, passeggiate tra le vigne, menù a prezzo fisso, B&B e affittacamere, concerti, mostre e molti eventi nelle vigne...

Il sito bilingue www.routedesvinsdeprovence.com  raggruppa più di 430 viticoltori e cantine cooperative impegnati in un approccio qualitativo che apre le porte ai visitatori. Vera e propria guida pratica online, consente di informarsi sulle ultime notizie della regione, di cercare e scoprire tenute o circuiti e costruire da sé il proprio itinerario. La Strada dei Vini di Provenza comprende anche una segnaletica stradale e dei cartelli per trovare facilmente le cantine e le tenute che aprono le porte ai visitatori.

Il sito internet della Strada dei Vini di Provenza www.vinsdeprovence.com 

Un sito sempre aggiornato, reportage completi delle cantine e delle tenute (presentazione con testi e foto), notizie sugli eventi enoturistici nelle tenute e nelle cantine della regione.

Una serie di filtri per scegliere meglio il proprio itinerario (perimetro geografico, tipo di attività desiderata, denominazione, tipo di produzione, lingua parlata, ecc.)

Una segnaletica stradale e cartelli identificativi.

Tutte le informazioni pratiche (servizi orari, contatti, geolocalizzazione ) sono accessibili da Smartphone

www.vinsdeprovence.com 

www.france.fr 

Ultima modifica 24 Giugno 2020
Valuta questo articolo
(1 Vota)